educativi OGM

Dr. David Duke says to Trump: AIPAC? Why Bother? They Hate YOU! & Cruz Totally Exposed! ] LA DEMONIZZAZIONE DELL'AVVERSARIO POLITICO TUTTO QUESTO ODIO CONTRO TRUMP? INDICANO LA DERIVA NAZISTA DEL REGIME MASSONICO USURA BANCARIA: I PARASSITI COMUNISTI! March 17, 2016 Dr. Duke started the show by talking about an amazing article about the “Real Ted Cruz” written by Roger Stone, the son of director Oliver Stone. The article documents Cruz’s deep insider connections to the worst elements of the Zionist oligarchy. trump_aipac_always_hate_you He and Dr. Slattery then discussed the Trump campaign, his scheduled appearance before AIPAC, the appointment of the Jew Merrick Garland to the Supreme Court, and other important issues. This is a show packed full of vital information. Please share it widely. http://davidduke.com/dr-duke-dr-macdonald-analyze-results-super-tuesday-expose-jewish-hate-donald-trump/ 17 marzo 2016 alle 10:13 Dr. David Duke dice Trump: AIPAC? Perché preoccuparsi? Essi odiarti! & Cruz totalmente esposto! Dr. Duke ha iniziato lo show parlando di un sorprendente articolo sulla "Real Ted Cruz", scritto da Roger Stone, il figlio del regista Oliver Stone. I documenti articolo connessioni insider profonde di Cruz ai peggiori elementi dell'oligarchia sionista. Lui e il dottor Slattery poi discusso la campagna Trump, il suo aspetto in programma prima dell'AIPAC, la nomina del Ebreo Merrick Garland alla Corte Suprema, e di altre questioni importanti.


a TUTTI QUESTI EX-MUSULMANI, CHE SALMAN ED ERDOGAN, sharia il nazismo Allah Akbar, HANNO CONDANNATO A MORTE PER APOSTASIA, NOI DOBBIAMO NASCONDERe, sia I NOMI che, I VOLTI, PERCHÉ NON SIANO FATTI UCCIDERE E METTERE A MORTE DA: Mogherini, MERKEL OBAMA E ROTHSCHILD! ] 18/03/2016 - INDIA. Da musulmana a cristiana: Ho scoperto l’amore di Gesù, a Lui dono tutto. Una giovane indiana, Sonam Shaikh, ha scelto di convertirsi al cristianesimo dopo aver partecipato alla messa di Natale. “In quel momento tutto mi ha affascinata”. Da quel primo stupore che le ha riempito il cuore di gioia, la ragazza ha intrapreso il percorso dell’Iniziazione. La testimonianza del suo cammino verso il battesimo.


 UniusReiOrWarW666IMF ] [ UNIUS REI è il Regno di ISRAELE al 100%, quindi, lui NON È OMOLOGABILE AL 100% CON NESSUNO, OVVIAMENTE! Come a dire che, se islamici dicono e fanno qualcosa di buono, io non li devo approvare anche?

Erdogan: ALLAH AKBAR, continua la caccia a intellettuali e dissidenti. Opposizione: “Parodia di un dittatore" ] [ ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ 17-03-2016 11.50 - TURCHIA. Radicali kurdi rivendicano l’attacco di Ankara, ma Erdogan accusa il pacifico Demirtas L’attacco del 13 marzo ad opera del Tak (Falchi della libertà del Kurdistan”. Una vendetta contro “i 300 kurdi uccisi a Cizre” nelle operazioni delle forze di sicurezza. Fermati avvocati kurdi e studenti universitari. Erdogan chiede al parlamento di strappare l’immunità a cinque deputati kurdi, “complici” del terrorismo. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36974] 26-02-2016 08.42 - TURCHIA. Due giornalisti turchi liberati per decisione della Corte costituzionale. Il direttore e il capo-redattore di Cumhuriyet avevano pubblicato un reportage sul traffico di armi del governo turco con gli islamisti in Siria. Erdogan li aveva minacciati che avrebbero “pagato un caro prezzo”. Più di 30 giornalisti sono ancora in prigione. La Turchia gli ultimi posti nel mondo per libertà di stampa.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36791] 23-02-2016 10.42 - ASIA. Asia e Medio oriente, la Mecca delle importazioni di armi
Nel rapporto 2015 del Sipri (Stockholm International Peace Research Institute) stupisce l’incremento di importazioni di armi in Vietnam (699%), in Arabia saudita (275%) e in Qatar (279%). La Cina conquista il terzo posto come esportatore, dopo Stati Uniti e Russia, aumentando dell’88% le sue esportazioni, anche in Africa. Cinque Paesi dell’Europa occidentale (Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna e Italia) garantiscono il 21% delle esportazioni di armi al mondo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36760] 18-02-2016 08.53 - SIRIA - TURCHIA
Centinaia di miliziani superano il confine turco per unirsi a ribelli e jihadisti in Siria
Fonti locali riferiscono che “almeno 500 guerriglieri” hanno “varcato la frontiera a Bab al-Salam” e si dirigono verso il campo di battaglia. Fra questi vi sono sia combattenti dell’opposizione, che miliziani estremisti. Arrivati a destinazione i convogli carichi di aiuti per le cittadine sotto assedio.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36719] 17-02-2016 08.55 - ONU - SIRIA - TURCHIA
Conflitto siriano, Onu: nuove distribuzioni di aiuti per le aree sotto assedio
Il governo di Damasco ha dato il via libera per la consegna di cibo e generi di prima necessità in sette zone. Fra queste vi è anche la città di Madaya, dove la gente muore di fame. Mosca respinge le accuse di Ankara sul bombardamento degli ospedali. Il Consiglio di sicurezza Onu critica la Turchia.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36707
15-02-2016 11.20 - SIRIA - ARABIA SAUDITA - IRAN
L’Arabia Saudita annuncia “manovre militari” di 20 Paesi sunniti
L’annuncio all’indomani delle dichiarazioni di Ankara e Riyadh di un possibile intervento di loro truppe di terra, alle quali Teheran ha replicato: “Non consentiremo certamente che la situazione in Siria evolva in linea con la volontà dei Paesi ribelli. Prenderemo le isure necessarie a tempo debito”. 
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36688]
27-01-2016 08.56 - ISRAELE - TURCHIA
Israele contro la Turchia: Compra petrolio dallo Stato islamico, finanzia i jihadisti
Il ministro della Difesa Moshe Yaalon ha sottolineato che Daesh ha beneficiato “per molto, molto tempo” del denaro turco in cambio di greggio. Egli aggiunge che “è compito della Turchia” unirsi alla lotta contro il terrorismo, ma “questo sinora non è avvenuto”. Ankara favorirebbe inoltre il passaggio di miliziani sul proprio territorio.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36510]
25-01-2016 10.46 - ORTODOSSI
Chambésy: pur con qualche lentezza, procede il cammino verso il Sinodo panortodosso del 2016
L’incontro doveva svolgersi a Istanbul, ma la situazione politica della Turchia e le tensioni con la Russia hanno fatto spostare la riunione in Svizzera. Il Sinodo è fissato per la Pentecoste di quest’anno. Stilata l’agenda di 8 punti. Due punti non sono stati accettati: la diaspora ortodossa e la gerarchia fra le Chiese. L’invito a rappresentanti delle altre Chiese cristiane.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36486]
20-01-2016 12.58 - TURCHIA
Erdogan continua la caccia a intellettuali e dissidenti. Opposizione: “Parodia di un dittatore"
Kemal Kiliçdaroglu, sotto inchiesta per vilipendio, torna ad attaccare il presidente paragonandolo a una caricatura di Pinochet e Hitler. Ancora pugno duro di Ankara contro accademici e intellettuali. Aperta un’inchiesta contro 21 docenti della Kocaeli University, 12 di loro già agli arresti. Avevano sottoscritto una campagna che chiede di riprendere il dialogo con i curdi. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36449]


 UniusReiOrWarW666IMF

Erdogan: ALLAH AKBAR, continua la caccia a intellettuali e dissidenti. Opposizione: “Parodia di un dittatore" ] [ ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ 117-01-2016 11.20 - IRAQ-TURCHIA. Vescovo caldeo: “Atti di terrorismo” i bombardamenti turchi contro i villaggi kurdi, Stanotte, per ore, l’aviazione turca ha bombardato il villaggio di Sharamesh. Le 37 famiglie sono fuggite. Fra loro, 8 famiglie sono rifugiati della Piana di Ninive, fuggiti davanti alle violenze dello Stato islamico. Continua la guerra di Ankara contro la possibile nascita di uno Stato curdo. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36418]
13-01-2016 00.00 - VATICANO Papa: è Dio stesso a definire se stesso “misericordioso”
All’udienza generale Francesco ha cominciato un ciclo di catechesi sulla misericordia secondo la prospettiva biblica. Il termine misericordioso “evoca un atteggiamento di tenerezza come quello di una madre nei confronti del figlio”. Invito a pregare per le vittime dell’attentato di Istanbul, per le vittime e perché si convertano i cuori dei violenti.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36380]
12-01-2016 00.00 - TURCHIA Attentato al centro di Istanbul, almeno 10 vittime straniere
Un terrorista si è fatto esplodere in un attacco suicida nel distretto Sultanahmet, nei pressi della Moschea Blu. I morti sono quasi tutti stranieri, circa 15 i feriti gravi. L’assalitore sarebbe un siriano. Erdogan: “Siamo nel mirino di tutti i gruppi terroristi della regione”. Card. Parolin: “Di fronte a questi mali serve misericordia”. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36374] 07-01-2016 00.00 - ASIA Natale ortodosso: fra bagni ghiacciati e migranti, riapre la cattedrale di san Pietroburgo Per la prima volta dalla rivoluzione sovietica, la cattedrale di sant’Isacco – la più grande del mondo – ospita la funzione per la veglia natalizia. In Turchia i fedeli si buttano nelle acque del Corno d’Oro per recuperare la croce di legno lanciata dal patriarca ecumenico Bartolomeo. A Mosca Kirill lancia un invito di pace per l’Ucraina, mentre in Grecia si prega per le vittime della tratta di esseri umani. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36334]
07-01-2016 00.00 - TURCHIA - STATI UNITI Istanbul: al via il processo contro Fethullah Gulen, grande accusatore di Erdogan
Il leader religioso e fondatore di Hizmet è inquisito (in contumacia) per aver cercato di “rovesciare” il governo di Ankara. Egli è imputato assieme ad altre 68 persone, fra cui gli ex vertici della polizia di Istanbul. Un tempo alleato, ora è il nemico numero uno di Erdogan: ha accusato il figlio e personalità a lui vicine di corruzione. Gli Stati Uniti respingono la richiesta di estradizione.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36331] 05-01-2016 00.00 - SIRIA - TERRA SANTA
P. Dhiya Azziz, parroco in Siria, è stato liberato Ad annunciarlo è la Custodia di Terra Santa, che esprime soddisfazione per l’esito positivo della vicenda. Al momento non vi sono ulteriori dettagli sul rapimento, per “motivi di riservatezza”. Un ringraziamento verso “quanti ci hanno aiutato ad ottenere la sua liberazione”. La speranza per gli altri sacerdoti e religiosi rapiti.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36311]
30-12-2015 00.00 - TERRA SANTA - SIRIA Custode di Terra Santa: Nessun contatto per p. Azziz, francescano rapito a Natale
Ad AsiaNews p. Pizzaballa non conferma nemmeno “se sia ancora vivo”. Ignoti al momento anche gli autori del sequestro. Il sacerdote è scomparso “in un’area di forte conflitto” dove operano “molti gruppi, che operano per contro proprio. Per questo è difficile capire chi ha agito”. Solo il perdono e la misericordia "salveranno la regione dalla spirale di odio, rancori, vendette”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36283] 28-12-2015 00.00 - SIRIA
Siria: nessuna novità sulla sorte di p. Azziz, francescano rapito a Natale
Dal 23 dicembre si sono perse le tracce di p. Dhiya Azziz, rapito mentre si trovava a bordo di un taxi con altre persone. Egli tornava nella sua parrocchia di Yacoubieh, dopo aver visitato i genitori in Turchia. Egli era già stato oggetto di un sequestro lampo nel luglio scorso. La Custodia chiede di pregare per la sua liberazione.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36252] 23-12-2015 00.00 - TURCHIA
Bartolomeo: il Bambino Gesù, costretto a divenire un rifugiato, “è il reale difensore dei profughi di oggi”
Il messaggio del Patriarca ecumenico per il Natale. “Una ignominia per il genere umano” il fatto che anche oggi molti bambini, “che hanno diritto alla vita, alla educazione e alla crescita all’interno della propria famiglia”, sono costretti a lasciare la propria terra. Aiuto e assistenza per quei fratelli “saranno per il Signore che nasce doni assai più preziosi dei doni dei magi”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36233] 18-12-2015 00.00 - ISRAELE - TURCHIA
Israele e Turchia, accordo preliminare per "normalizzare” i rapporti
Le relazioni fra i due Paesi si erano inasprite nel 2010, in seguito all’attacco israeliano alla Mavi Marmara, in cui erano morti 10 attivisti turchi. Israele promette di risarcire le famiglie delle vittime. Ankara farà cadere le accuse e le rivendicazioni verso Israele. Sul piatto anche un accordo relativo a un gasdotto.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36187] 15-12-2015 00.00 - ASIA
Vendite di armi: aumentano in Asia, diminuiscono in America ed Europa
I dati dello Stockholm International Peace Research Institute (Sipri) mostrano che gli Stati Uniti dominano il 54% del settore ma registrano una diminuzione dei ricavi. I produttori emergenti provengono dall’Asia, con Russia, India, Turchia e Corea del Sud in testa. In Europa aumentano le vendite solo Germania e Svizzera.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36155] 03-12-2015 00.00 - TURCHIA - RUSSIA
Mosca: Erdogan compra petrolio dallo Stato islamico. La replica: “Calunnie”
Per il vice-ministro della Difesa russo il presidente turco e la famiglia traggono beneficio “diretto” dal greggio commercializzato dai jihadisti. I confini turco-siriani punto di passaggio di armi e mezzi. Erdogan respinge le accuse. Gli Stati Uniti difendono l’alleato turco e rilanciano: è Assad ad acquistare il petrolio dello SI. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36046]
30-11-2015 00.00 - TURCHIA Diyabakir, l’omicidio dell’avvocato attivista Tahir Elci alimenta lo scontro fra turchi e curdi
Decine di migliaia di persone ieri in piazza per i funerali dell’avvocato. Il governo turco assicura giustizia, ma fra i movimenti curdi regna lo scetticismo sulle reali intenzioni di Ankara. Si teme un’escalation di violenze fra i due fronti. In una delle ultime interviste egli aveva dichiarato: “La situazione è pessima, ma temo che sarà destinata a peggiorare nel futuro”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=36016] 26-11-2015 00.00 - RUSSIA – TURCHIA
Jet abbattuto: Mosca minaccia conseguenze economiche, ma in Turchia ha forti interessi
Medvedev ha parlato di possibile stop a progetti congiunti e riduzione delle quote di mercato delle aziende turche, ma gli interessi russi in Turchia vanno dal gas al nucleare, passando per banche e internet. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35982]


 UniusReiOrWarW666IMF

Erdogan: ALLAH AKBAR, continua la caccia a intellettuali e dissidenti. Opposizione: “Parodia di un dittatore" ] [ ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ 24-11-2015 00.00 - TURCHIA – RUSSIA. Mosca: “è un incidente grave” l’abbattimento dell’aereo russo da parte della Turchia, Ankara sostiene che l’aereo russo aveva violato il suo spazio aereo. Mosca smentisce: “era in Siria”. Il portavoce del Cremlino dice di non sapere se sarà cancellata la prevista visita in Turchia del ministro degli esteri Sergey Lavrov, ma invita comunque a “non trarre conclusioni”. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35965] 24-11-2015 00.00 - TURCHIA “Insieme per la casa comune”, Focolari a convegno con il patriarca Bartolomeo. L’incontro si apre domani a Halki, nel monastero che fu sede della Accademia teologica greco-ortodossa. alle relazioni fondamentali del Patriarca e di Maria Voce sono previsti interventi di vescovi di varie Chiese. Interverrà anche il cardinale Kurt Koch, presente a Istanbul quale capo della delegazione della Santa Sede al Patriarcato per la festa di S. Andrea. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35961] 14-11-2015 00.00 - TURCHIA – G20 Terrorismo e crisi dei rifugiati al centro anche del G20 che inizia oggi, Ad Antalya, in Turchia, prevista la presenza di Obama, Xi Jinping e Putin. L’agenda del G20 prevedeva cinque sessioni di lavoro per discutere di sviluppo e cambiamento climatico, crescita economica, mercati finanziari e le riforme e anche di sfide globali come il terrorismo e i rifugiati. Ma con ogni probabilità gli avvenimenti di Parigi porteranno la questione terrorismo in cima all’agenda. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35876]
12-11-2015 00.00 - EGITTO-RUSSIA
Esperto di terrorismo: La bomba sull’aereo russo, un complotto internazionale per punire l’Egitto e al Sissi
Parla Samir Ghattas, esperto di terrorismo. La bomba che ha ucciso 224 persone sul Metrojet doveva avere apparecchiature sofisticate: deve essere stata prodotta all’estero. I sospetti su Turchia, Qatar, Fratelli Musulmani, Gran Bretagna e Stati Uniti. Una punizione per al Sissi, che diventa troppo amico della Russia e un colpo all’economia egiziana, che perde 262 milioni di euro al mese per la caduta del turismo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35859]
04-11-2015 00.00 - TURCHIA
I caccia turchi colpiscono obiettivi curdi. Erdogan accelera per cambiare la Costituzione
Continua la campagna militare turca contro il Pkk. L’aviazione di Ankara ha centrato “almeno 16 bersagli” nella regione montagnosa di Daglica e nel Kurdistan irakeno. Esclusa l’ipotesi di rilanciare il processo di pace. Erdogan vuole cambiare la Carta e trasformare il Paese in Repubblica presidenziale.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35782]
03-11-2015 00.00 - TURCHIA
All’indomani della vittoria di Erdogan, sequestrato un settimanale che lo critica
La rivista Nokta aveva in copertina l’immagine del presidente e la scritta “Lunedì 2 novembre. L’inizio della guerra civile turca”. Meno di due mesi fa il periodico aveva subito un analogo provvedimento per un’altra copertina critica di Erdogan. Ieri la Casa Bianca aveva espresso “profonda preoccupazione” per le le “intimidazioni” contro media e giornalisti critici verso il governo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35763]
02-11-2015 00.00 - TURCHIA
Erdogan ha ottenuto la maggioranza assoluta, insufficiente però a cambiare la Costituzione
Il successo al termine di una campagna elettorale svoltasi in un clima intimidatorio e l’esaltazione del pericolo curdo. Il verso sconfitto è il partito di estrema destra. Ma non ha i numeri per cambiare la Costituzione, né per indire un referendum.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35750]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO: LUI HA DETTO: "EIH, QUANTE STORIE, PER DUE SOLI PILOTI RUSSI UCCISI A TRADIMENTO!" LA NATO HA DETTO: "HA FATTO BENE!"] sogno neo-ottomano di Erdogan [ SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! ] [ 28-10-2015 00.00 - TURCHIA. Ankara si prepara alle elezioni: arresti di terroristi e bombardamenti contro i kurdi, Fermati decine di sospetti a Konya, Kocaeli, Diyarbakir. L’esercito turco colpisce i kurdi a Tal Abyad, strappata allo Stato islamico. L’Akp, il partito di Erdogan, gioca la carta “o noi o il caos”. I sondaggi danno l’Akp al 41-43%. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35716] 23-10-2015 00.00 - RUSSIA-USA-M.ORIENTE. Incontro Lavrov Kerry sulla Siria. Più tardi arrivano Arabia saudita e Turchia
Si cerca un dialogo diplomatico e una soluzione alla crisi siriana. Il destino di Bashar Assad divide i due fronti. Arabia saudita, Qatar, Turchia sono i più intransigenti. Il rischio è che il conflitto si diffonda in tutta la regione.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35674]
22-10-2015 00.00 - TURCHIA Attentati ed elezioni: Ankara colpisce la stampa. Giornalisti minacciati e arrestati
La strage alla marcia della pace e il voto del primo novembre hanno rafforzato la censura. Almeno 20 cronisti sono finiti di recente in prigione, con accuse legate alla legge antiterrorismo. Attivisti internazionali confermano il “deterioramento” in tema di libertà di espressione. Nel mirino il presidente Erdogan.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35659] 12-10-2015 00.00 - TURCHIA
La Turchia verso una guerra civile. Sul doppio attentato kamikaze di due giorni fa ad Ankara vi sono conflitti sul numero delle vittime e sui mandanti. Il partito di Erdogan punta il dito verso il Pkk, movimenti di sinistra e Isis. Il partito kurdo accusa il governo di giocare alla strategia della tensione per vincere le elezioni del primo novembre.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35553]
11-10-2015 00.00 - VATICANO - TURCHIA
Papa: Grande dolore per la “terribile strage avvenuta ad Ankara”
All’Angelus papa Francesco domanda di pregare in silenzio per il doppio attentato nella capitale turca che ha fatto almeno 95 morti. I “tre sguardi” di Gesù al “giovane ricco” e ai discepoli. “Il denaro, il piacere, il successo abbagliano, ma poi deludono”. La domanda ai “giovani, ragazze e ragazzi che sono in piazza”: “Avete sentito lo sguardo di Gesù su di voi? E cosa rispondete?”. La Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali che ricorre il 13 ottobre. Il telegramma al presidente turco Recep Tayyip Erdogan.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35552]
06-10-2015 00.00 - TURCHIA-RUSSIA-SIRIA
Turchia e Nato contro i raid della Russia. Ma gli Usa “non sono seri nella lotta contro lo Stato islamico”
Per due volte aerei militari russi sconfinano nello spazio aereo turco. La Nato accusa il “comportamento irresponsabile” di Mosca. L’Onu preoccupata perché “varie nazioni e varie coalizioni” combattono nei cieli siriani. Una guerra per l’egemonia e l’influenza nel Medio oriente. L’Iraq preferisce i russi alla coalizione guidata dagli Usa: sono più “seri” nel combattere Daesh. Anche l’Italia va alla guerra. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35504]
29-09-2015 00.00 - TURCHIA
La polizia turca arresta 32 giornalisti di media in lingua curda
Il raid fa seguito a quelli che nelle settimane scorse hanno colpito i giornali dell’opposizione. Per la vice-presidente (turca) della Corte europea per i diritti umani l’immagine della Turchia come Paese che tollerava “torture” è stata sostituita da quella di uno Stato che non protegge le libertà di parola e di stampa. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35438]
17-09-2015 00.00 - VATICANO
Papa: in Siria e in Iraq “il male distrugge gli edifici e le infrastrutture, ma soprattutto la coscienza dell’uomo”
“Occorre trovare una soluzione, che non è mai quella violenta”, ma “la comunità internazionale non sembra capace di trovare risposte adeguate, mentre i trafficanti di armi continuano a fare i loro interessi”. I cristiani “sono vessati a causa della propria fede, cacciati dalle proprie terre, tenuti in prigionia o addirittura uccisi”.
http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35340] 04-09-2015 00.00 - ASIA-UE
Quasi 53 milioni i rifugiati nel mondo; la maggioranza viene dall’Asia ed è ospitata in Medio oriente
Il Medio oriente ai primi posti per numero di profughi (v. guerre in Siria e Iraq), ma anche per accoglienza: un terzo dei 52,9 milioni di rifugiati sono ospitati in Turchia, Libano, Iraq, Giordania. L’Alto Commissariato Onu: l’Europa prenda almeno 200mila domande di asilo. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35228]
31-08-2015 00.00 - ORTODOSSI - VATICANO. Il Messaggio di Bartolomeo I per la Giornata di preghiera per la cura del creato, insieme ai cattolici
Domani, per la prima volta, ortodossi e cattolici celebreranno insieme la Giornata, stabilita anche da papa Francesco a partire da quest’anno. I temi del Messaggio molto simili a quelli dell’enclica “Laudato sì”: la follia dell’uomo a ritenersi padrone e non custode della creazione “molto buona” di Dio; l’ascesi come correttivo del consumismo; l’annuncio evangelico per sanare “l’immondizia spirituale” che produce quella materiale. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35184]
31-08-2015 00.00 - LIBANO – VATICANO
La beatificazione di Michel Melki e quella futura dei martiri irakeni e siriani
Il martirio del vescovo siro-cattolico, sotto l’impero Ottomano, intrecciato con le persecuzioni di oggi in Siria, Iraq e tutto il Medio oriente. Il via alla causa di beatificazione degli uccisi nell’attentato alla cattedrale di Nostra Signora del Perpetuo soccorso a Baghdad (2010). Le grandi potenze indifferenti al destino dei cristiani e hanno smarrito la coscienza di fronte ai rifugiati.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35180]
30-08-2015 00.00 - VATICANO
Papa: Il beato martire Flaviano Michele Melki, “consolazione” per i cristiani perseguitati in Medio oriente
All’Angelus papa Francesco ricorda la beatificazione avvenuta ieri ad Harissa (Libano) del vescovo ucciso durante il genocidio armeno-siriaco (1915). Appello alla comunità internazionale perché “faccia qualcosa” per porre fine a violenze e soprusi contro la libertà religiosa. Preghiera per i migranti morti per giungere in Europa. Minuto di silenzio per le 71 vittime morte asfissiate in un camion verso Vienna. “Con gli atteggiamenti esteriori, se non cambia il cuore, non possiamo dirci cristiani”. “La frontiera tra bene e male non passa fuori di noi ma piuttosto dentro di noi, nella nostra coscienza”. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35174]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO: LUI HA DETTO: "EIH, QUANTE STORIE, PER DUE SOLI PILOTI RUSSI UCCISI A TRADIMENTO!" LA NATO HA DETTO: "HA FATTO BENE!"] sogno neo-ottomano di Erdogan [ SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! ] [ 29-08-2015 00.00 - LIBANO. Oggi torna in piazza “You Stink” che alza il tiro, vuole nuove elezioni. Le richieste del movimento saranno discusse anche dal vertice cristiano-musulmano in programma lunedì a Bkirki. Il primo ministro Salam Tammam ha chiesto l’aiuto della Turchia. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35172] 26-08-2015 00.00 - TURCHIA, Ankara: governo ad interim fino al voto di novembre, col contributo (forse) del partito curdo Il presidente Erdogan ha conferito il mandato al premier uscente Davutoglu. L’esecutivo si occuperà delle questioni correnti fino alle elezioni anticipate. Il Primo Ministro auspica coesione nazionale e chiede aiuto all’opposizione. Il leader curdo disponibile a una partecipazione. Analisti preoccupati per l’instabilità interna. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=35142] 04-08-2015 00.00 - SIRIA - TURCHIA - STATI UNITI
Primi raid aerei Usa in Siria, per “difendere” i ribelli in lotta contro i jihadisti (e Assad)
Gli Stati Uniti hanno lanciato per la prima volta una serie di attacchi per difendere la “Nuova Siria”. Si tratta di un gruppo ribelle locale, addestrato ed equipaggiato da Washington nella guerra contro lo Stato islamico (e Damasco). Si rafforza l’asse Stati Uniti-Turchia nel conflitto siriano.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34946] 30-07-2015 00.00 - TURCHIA-SIRIA-IRAQ
L’ambigua politica di Erdogan e l’inizio del dramma turco (e kurdo) I bombardamenti contro l’Isis e contro il Pkk in Iraq del nord sono l’estremo tentativo di salvare la politica neo-ottomana di Erdogan. In Medio oriente si sta giocando una partita per far nascere nuovi confini fra Turchia, Siria, Iraq. Gli Stati Uniti sembrano utilizzare anche l’Isis. La base di Incirlik, merce di scambio fra Washington e Ankara. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34907] 29-07-2015 00.00 - TURCHIA – IRAQ – USA
Con la copertura della guerra ai jihadisti, Ankara combatte il desiderio di autonomia dei curdi
A preoccupare davvero Erdogan è la possibile proclamazione di uno Stato curdo. Il presidente, che starebbe pensando a nuove elezioni anticipate, denuncia denunciato l’esistenza di legami tra i terroristi curdi del PKK e alcuni deputati dell’HPD, il partito curdo che a giugno gli ha fatto perdere la maggioranza assoluta. Turchia e Stati Uniti hanno confermato l’intenzione di creare una “Isis free zone” lunga una novantina di chilometri all’interno della Siria.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34898]
27-07-2015 00.00 - TURCHIA-SIRIA-IRAQ
Ankara, il “cambio di strategia” verso Stato islamico e kurdi nell’incontro con la Nato
Domani “incontro di emergenza” ad Ankara con tutti i rappresentanti Nato. Ieri raid aerei turchi hanno colpito basi del Pkk a nord di Dohuc e di Erbil nel Kurdistan irakeno. La Turchia si vuole assicurare che non vi sia una regione autonoma curda anche in Siria. Scontri ad Istanbul e a Diyarbakir.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34879]
25-07-2015 00.00 - TURCHIA
Ankara scatena raid aerei e arresti contro lo Stato islamico e contro i militanti kurdi. Colpite basi jihadiste in Siria e sedi del Pkk nel nord Iraq. Arrestate 320 persone in 22 province della Turchia. Fra essi vi sono sospetti militanti dello Stato islamico e militanti kurdi. Manifestazione a Istanbul dispersa con gas lacrimogeni e proiettili di gomma. Attesa per domani una grande manifestazione “per la pace” indetta dai kurdi. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34867]
24-07-2015 00.00 - TURCHIA
Aerei turchi bombardano posizioni dello Stato islamico in Siria
E’ la prima volta che jet di Ankara intervengono oltre confine. Nel frattempo, la polizia antiterrorismo turca ha arrestato 251 persone in una serie di raid simultanei contro appartenenti allo Stato islamico e militanti curdi in 13 province in tutto il Paese. Lo ha comunicato oggi l'ufficio del Primo ministro.
http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34858]
23-07-2015 00.00 - TURCHIA
Commozione e tensione ai funerali delle vittime dell’attentato di Suruc
Il PKK rivendica l’uccisione di due poliziotti, definita una “azione punitiva” contro lo Stato turco che “coopera” con gli jihadisti. Bloccato per alcune ore Twitter che diffondeva immagini della strage. Il premier Ahmet Davutoglu riunisce il governo per un "piano d'azione" per migliorare la sicurezza al confine con la Siria.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34847] 22-07-2015 00.00 - TURCHIA
Turchia, identificato l’attentatore di Suruç: è un ragazzo di 20 anni, affiliato allo Stato islamico. Grazie a esami genetici si è arrivati all’identikit di un ragazzo turco di 20 anni, originario del sud-est del Paese. Sarebbe entrato nello Stato islamico due mesi fa. Oggi la corte turca ha deciso di chiudere Twitter e il servizio internet per censurare foto e video dell’attentato.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34841]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO: LUI HA DETTO: "EIH, QUANTE STORIE, PER DUE SOLI PILOTI RUSSI UCCISI A TRADIMENTO!" LA NATO HA DETTO: "HA FATTO BENE!"] sogno neo-ottomano di Erdogan [ SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! ] [ 21-07-2015 00.00 - TURCHIA. Dopo un attentato dello Stato islamico, Ankara annuncia maggiori controlli al confine con la Siria. Un kamikaze, probabilmente una donna, si è fatta saltare durante una conferenza stampa di militanti filo-curdi, che stavano illustrando in una conferenza stampa il loro progetto di superare il confine per andare ad aiutare coloro che stanno ricostruendo Kobane. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34824] 09-07-2015 00.00 - SIRIA - ONU. Onu: Più di 4 milioni in fuga dalla Siria, la più grave emergenza degli ultimi 25 anni
La popolazione scappa dal conflitto contro il regime di Assad. La Turchia è diventata il Paese con il più alto numero di rifugiati al mondo. Negli ultimi dieci mesi oltre un milione di abitanti è fuggito dalla propria casa. Il 2014 è stato l’anno peggiore per le vittime tra i civili. Oltre 270mila profughi hanno chiesto asilo politico in Europa.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34730] 26-06-2015 00.00 - SIRIA - TURCHIA Lo Stato islamico attacca Kobane. Curdi accusano la Turchia di favorire il passaggio jihadista
Tre autobombe hanno colpito un punto di controllo alla periferia della città. Negli scontri morte 57 persone; in un villaggio a sud lo SI ha giustiziato 23 curdi siriani, fra cui donne e bambini. Ankara smentisce le accuse e parla di “propaganda nera”. Esperto mediorientale: gli attacchi “spettacolari” dello SI azioni “diversive” per sviare l’attenzione da Raqqa.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34626] 23-06-2015 00.00 - SIRIA. Raqqa, curdi strappano una base militare allo Stato islamico
L’avanzata curda sostenuta dai raid aerei Usa e dal sostegno sul campo di altri gruppi ribelli. I curdi avanzano verso la capitale del “Califfato”. Esperti: “Lo Stato islamico sta collassando all’interno delle sue stesse roccaforti”. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34587]
15-06-2015 00.00 - TURCHIA - SIRIA
Migliaia di profughi entrano in Turchia; altre migliaia rimangono in Siria sotto lo Stato islamico e la guerra
I rifugiati siriani fuggono dai combattimenti di Tall Abyad, fra i kurdi e lo Stato islamico. La città è un importante snodo per l’arrivo dalla Turchia di armi e nuovi miliziani jihadisti. Tentativi di usare la popolazione come scudi umani. Finora Ankara ha accolto 2milioni di profughi dalla Siria. Ora chiede che la comunità internazionale condivida il fardello.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34514]
12-06-2015 00.00 - RUSSIA
Mosca, preoccupazione per gli studenti che si arruolano nell’Isis
Continua a far parlare il caso della giovane moscovita, di famiglia ortodossa, che le autorità hanno arrestato al confine turco-siriano, presumibilmente prima che si arruolasse nello Stato islamico. Autorità russe: “Non è l’unico esempio di arruolamento tra giovani”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34490]
08-06-2015 00.00 - TURCHIA
L’Akp di Erdogan perde la maggioranza; il partito curdo entra in parlamento
Il partito di Selahattin Dermitas supera la soglia del 10%, imposta a suo tempo proprio per bloccare l’accesso dei curdi alla politica. Rimandato il sogno di Erdogan di cambiare la costituzione. La proposta laica curda ha vinto contro l’islamismo religioso di Erdogan, fra i sostenitori dell’Isis.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34446] 06-06-2015 00.00 - TURCHIA
Elezioni: l’incognita curda e il sogno neo-ottomano di Erdogan
Clima incandescente: esplosione (attentato?) nella regione curda con 4 morti e 100 feriti al discorso conclusivo del leader del partito curdo. Il presidente – che dovrebbe essere super partes – ha svolto una pesante campagna elettorale a favore del suo partito. Necessari 330 deputati per cambiare la costituzione e rendere la Turchia una repubblica presidenziale. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34439]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ 01-06-2015 00.00 - TURCHIA, Erdogan, una campagna elettorale puntata su islam e nazionalismo. In quanto capo dello Stato ha un divieto costituzionale a prendere parte alla campagna elettorale, ma tiene comizi in tutto il Paese e si rivolge ai turchi musulmani conservatori. A chiusura di una manifestazione a Istanbul, da uno dei minareti di Santa Sofia – che è un museo - è arrivata la chiamata musulmana alla preghiera. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34394] 20-05-2015 00.00 - TAJIKISTAN
Tajikistan, un mercato di permessi falsi per concedere ai musulmani la barba o il velo, Per fermare l’estremismo islamico il governo di Dushanbe costringe gli islamici a radersi. Le indagini riportano una compravendita illegale dei documenti, smentita dalla Commissione incaricata del rilascio degli speciali “permessi”. Alto esponente militare arrestato mentre si recava in Siria per combattere con gli jihadisti dello Stato islamico. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34291]
25-04-2015 00.00 - ARMENIA - TURCHIA
Da Erevan a Istanbul, gli armeni ricordano il centenario del genocidio turco-ottomano. Il presidente francese e russo hanno partecipato alla cerimonia tenuta ieri nella capitale armena. Presente anche un alto rappresentate del Vaticano. Il presidente armeno Sargsyan ha sottolineato il pericolo insito nella negazione del crimine. Manifestazioni anche a Istanbul; il premier turco “condivide” il dolore degli armeni, ma nega di nuovo l’uso di “genocidio”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34078]
24-04-2015 00.00 - IRAQ - TURCHIA
La solidarietà di Bartolomeo I a Mar Sako per i cristiani perseguitati in Iraq. Nei giorni scorsi una delegazione caldea ha compiuto un viaggio in Turchia, incontrando i fedeli e alte cariche religiose e politiche. Il patriarca Sako ha rilanciato il valore dell’unità dei cristiani, unica fonte di forza e salvezza. La visita alla cattedrale di Diyarbakir e al monastero di Zaffaran.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34069] 24-04-2015 00.00 - ARMENIA-TURCHIA
La più grande canonizzazione della storia: 1,5 milioni di armeni massacrati dall’impero ottomano
La cerimonia, presieduta da Karekine II, è avvenuta ieri pomeriggio a Echmiadzin (Erevan). Oggi vi saranno le cerimonie civili. Attesi Putin e Hollande. Le campane hanno suonato in Armenia e a New York, Parigi, Madrid, Berlino, Venezia. Le resistenze della Turchia nell’ammettere il genocidio. L’imbarazzo degli Stati Uniti. Il primo passo dell'Austria.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34064]
23-04-2015 00.00 - TURCHIA-ARMENIA
Genocidio è anche la forzata islamizzazione degli armeni. Oltre ad uccidere oltre un milione di armeni, la giovane Turchia ha islamizzato orfani e donne sopravvissuti all’eccidio. Diversi storici turchi mostrano che la Turchia moderna è nata su una concezione “nazional-fascista” dello Stato, dove turco e musulmano erano sinonimi. Dopo il genocidio degli armeni vi è stata l’eliminazione delle altre minoranze cristiane, anche di quelle greco-ortodosse. La Turchia moderna, ed Erdogan, non sanno chiedere perdono.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34063]
22-04-2015 00.00 - ARMENIA-LIBANO-TURCHIA. Il patriarca Beshara Rai in Armenia per commemorare i 100 anni del genocidio.
Per il leader della Chiesa maronita, la memoria del genocidio è “un importante evento per la Chiesa e i popoli dell’oriente”. Grazie ai martiri, la Chiesa è stata “rafforzata e diffusa”. L’invito a musulmani e cristiani a ricostruire il Libano, “grande mosaico” dove “nessuna delle sue parti può essere sacrificata”. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34052] 17-04-2015 00.00 - TURCHIA-UE-VATICANO. Genocidio armeno: politici turchi criticano la Ue; contro il papa, mufti minaccia l’uso di Santa Sofia come moschea. Il partito islamico moderato di Erdogan, quello kemalista e quello nazionalista di destra bocciano la mozione del parlamento europeo come “parziale” e “non tollerante”. Per il mufti di Ankara, la dichiarazione di papa Francesco è stata “troppo spettacolare”. A S. Sofia, per la prima volta in 85 anni, è stato proclamato il Corano. Una mostra per ricordare la nascita di Maometto, che mette in luce “il profeta e l’etica della coesistenza”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=34009] 16-04-2015 00.00 - TAJIKISTAN
Ex jihadista scappa dallo Stato islamico: Dovevamo uccidere tutti, senza pietà. Un giovane tajiko è riuscito a far ritorno in patria e a raccontare come è stato reclutato dai militanti dello Stato islamico. I terroristi volevano costringere lui e i suoi compagni a uccidere bambini, donne, ebrei, sciiti. Il governo di Dushanbe ha vietato il pellegrinaggio alla Mecca per i cittadini al di sotto dei 35 anni. I viaggi contribuiscono alla diffusione di idee radicali tra i più giovani. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33990]
15-04-2015 00.00 - TURCHIA – VATICANO. E il sultano “mise in guardia” il Papa.
Il presidente turco ha detto ieri che Francesco non deve “fare di nuovo un simile errore”, parlando di ”genocidio” degli armeni e oggi che una eventuale mozione del Parlamento europeo sullo stesso tema gli “entrerebbe da un orecchio e uscirebbe dall’altro”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33987]
13-04-2015 00.00 - VATICANO – TURCHIA
La Turchia di Erdogan minaccia “risposte” all’affermazione del Papa sul “genocidio” armeno
Esponenti governativi di ogni livello definiscono “non valide”, “vuote”, “inappropriate”, “unilaterali”, “inaccettabili” e “falsificano la storia” le parole dette ieri da Francesco. Le stesse usate nel 2001 da Giovanni Paolo II. Ma il presidente islamico “moderato” vuole riproporre un nuovo ottomanesimo ed è preoccupato per l’avvicinarsi delle elezioni politiche del 7 giugno.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33961]
11-04-2015 00.00 - VATICANO-LIBANO. Lo stupore della Divina Misericordia per il popolo armeno


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ 09-12-2014 00.00 - LIBANO-SIRIA. Direttore Caritas Libano: I profughi siriani sono una crisi umanitaria e internazionale, P. Paul Karam elenca gli squilibri prodotti in Libano da 1,6 milioni di rifugiati dalla Siria, quasi pari alla metà della popolazione del Paese. In tre anni il tasso di delinquenza è salito dal 15 al 60%. La maggioranza dei rifugiati è musulmana e corrode l'equilibrio fra le confessioni in Libano. I timori di una tragedia a livello regionale e mondiale. Il mondo trova soldi per le armi e le guerre, ma non per aiutare i profughi. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32912]
03-12-2014 00.00 - VATICANO. Papa: il viaggio in Turchia per dialogare di unità tra i cristiani, di convivenza e pace con i musulmani "Abbiamo parlato con le autorità sulla violenza. E' proprio l'oblio di Dio, e non la sua glorificazione, a generare la violenza. Per questo ho insistito sull'importanza che cristiani e musulmani si impegnino insieme per la solidarietà, per la pace e la giustizia". "Il nostro cammino di dialogo ecumenico è anche dell'unità nostra, della nostra Chiesa cattolica, quello che fa tutto è lo Spirito Santo. A noi tocca lasciarlo fare, accoglierlo e andare dietro le sue ispirazioni".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32864] 02-12-2014 00.00 - RUSSIA - TURCHIA
"Troppi ostacoli", Mosca rinuncia al South Stream, Putin annuncia la fine del progetto per il maxi gasdotto da 45 miliari di dollari, che doveva portare gas russo in Europa aggirando l'Ucraina e lancia l'alleanza energetica con Ankara. In programma un nuovo gasdotto lungo il confine greco-turco, ma secondo gli esperti "si tratta solo di un bluff".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32851]
02-12-2014 00.00 - TURCHIA-VATICANO. Papa Francesco in Turchia: gli incontri "dietro le quinte"
Fra i momenti solenni con grandi personalità politiche e religiose, Francesco ha inserito incontri con gente comune, "periferica", malata: i giovani profughi del Medio oriente; le microscopiche comunità cristiane; la visita al Patriarca armeno, all'ospedale. I turchi, cristiani e musulmani, lo vedono come un'autorità che si fa vicina a tutti. Un modello anche per i politici.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32853]
30-11-2014 00.00 - VATICANO - TURCHIA. Papa: Poveri, vittime dei conflitti e giovani ci spingono alla piena unità con gli ortodossi
Francesco al Fanar partecipa alla Divina liturgia per la festa di Sant'Andrea Apostolo. Nel suo discorso alla fine della funzione, il pontefice sottolinea: "Come vescovo di Roma, 'Chiesa che presiede nella carità', e come cattolici noi non desideriamo altro che la piena comunione con gli ortodossi". Non si tratta di sottomissione "ma di accogliere i doni di Dio". Le "tre voci" che urlano con forza a favore dell'unità dei cristiani: "Il cammino prosegua spedito".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32835]
30-11-2014 00.00 - TURCHIA - VATICANO. Papa e Patriarca ecumenico: Il martirio del Medio Oriente feconda il cammino unitario dei cristiani
Nella Dichiarazione congiunta che chiude la visita di Francesco in Turchia, i due vertici della Chiesa occidentale e orientale sottolineano di nuovo l'urgenza della piena unità: "Come i martiri sono seme fecondo per la vita cristiana, così l'ecumenismo della sofferenza aiuta il cammino unitario". Auspicato un dialogo con l'islam: "Musulmani e cristiani sono chiamati a lavorare insieme per amore della giustizia, della pace e del rispetto della dignità e dei diritti di ogni persona". Il testo integrale.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32836]
29-11-2014 00.00 - VATICANO - TURCHIA. Papa: in Turchia, nella Moschea blu una "adorazione silenziosa"
Durante la visita alla Moschea il Papa ha detto due volte "dobbiamo adorare Dio", aggiungendo anche "non solo dobbiamo lodarlo e glorificarlo, ma dobbiamo adorarlo". Padre Lombardi "un bel momento di dialogo interreligioso". [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32832]
29-11-2014 00.00 - VATICANO - TURCHIA Papa: in Turchia, nella ricerca dell'unità dei cristiani lasciamoci guidare dallo Spirito Santo
"Solo lo Spirito Santo può suscitare la diversità, la molteplicità e, nello stesso tempo, operare l'unità. Quando siamo noi a voler fare la diversità e ci chiudiamo nei nostri particolarismi ed esclusivismi, portiamo la divisione; e quando siamo noi a voler fare l'unità secondo i nostri disegni umani, finiamo per portare l'uniformità e l'omologazione". [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32833]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL SHARIA BOIA MERKEL PRAVY SECTOR: IL RATTO ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ Alla messa che si terrà domani in san Pietro, il ricordo del genocidio degli armeni alla fine dell’impero ottomano e di tutti i genocidi di cui l’uomo è capace. La Divina Misericordia è la risposta al disorientamento dell’occidente e alla nuova barbarie che sta distruggendo le Chiese d’oriente con la pretesa di un ritorno all’islam. Papa Francesco chiede gesti di riconciliazione fra armeni e turchi. L’ecumenismo del sangue e quello delle origini patristiche: san Gregorio di Narek sarà proclamato dottore della Chiesa universale. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33949] 09-04-2015 00.00 - LIBANO - TURCHIA - VATICANO. Con Papa Francesco, autorità e migliaia di fedeli al centenario del genocidio armeno, Alla funzione saranno presenti il presidente della Repubblica armena, il patriarca Nerses Bedros XIX e i due Catholicos di Etchmiadzin e di Antelias. La celebrazione è anche occasione per ricordare il dramma delle Chiese d’oriente, ancora oggi vittime di persecuzione. Dal Libano è attesa una delegazione di almeno 400 persone. Prevista una esibizione della corale patriarcale. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33930]
08-04-2015 00.00 - YEMEN, Ad Aden si continua a morire, mentre l’Iran cerca di indebolire il fronte anti Huthi. Nella città portuale ci sono stati 53 morti nelle ultime 24 ore. Oggi il ministro degli esteri iraniano arriva in Pakistan dove il Parlamento sta discutendo l’appoggio alla coalizione a guida saudita. Ieri in occasione della visita di Erdogan a Teheran una dichiarazione congiunta dice che i due Paesi sono d’accordo per “arrivare il più rapidamente possibile alla fine del conflitto”. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33925]
16-03-2015 00.00 - INDONESIA - TURCHIA - SIRIA. Ankara arresta 16 cittadini indonesiani, diretti in Siria per unirsi allo Stato islamico.
Del gruppo fanno parte tre famiglie originarie della provincia di East Java. Secondo le prime informazioni si tratta di donne e bambini, che volevano raggiungere i capi famiglia da tempo arruolati fra gli islamisti. Erano entrati in Turchia nei giorni scorsi all’interno di un viaggio turistico organizzato.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33725]
23-02-2015 00.00 - TURCHIA. Messaggio di Quaresima di Bartolomeo I
Il Patriarca ecumenico di Costantinopoli chiede a tutti i fedeli di impegnarsi nella conversione a Dio e nell'amore ai fratelli. Siamo come "vasi...infranti ogni giorno a causa del male". Riscoprire la "somiglianza con Dio" per allontanarci dagli "orribili crimini che vediamo colpire in questi giorni l'intero mondo".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33535]
27-01-2015 00.00 - TURCHIA - SIRIA
La vittoria kurda a Kobane preoccupa Erdogan. Da settembre la città era minacciata dallo Stato islamico. La lotta ha fatto 1800 morti e decine di migliaia di profughi. Ambiguità della Turchia, che vede con timore la nascita di una zona autonoma kurda nel nord della Siria.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33300]
09-01-2015 00.00 - IRAQ
Il sogno curdo di poter convivere fra cristiani e musulmani
L'islam curdo è stato sempre moderato e ha vissuto in pace con cristiani, yazidi, zoroastriani... Ma le pressioni fondamentaliste stanno scuotendo la convivenza. "Da noi non c'erano donne velate; adesso se ne vedono qua e là: sono pagate dall'Arabia saudita per portare il velo. Il fondamentalismo è figlio della povertà". La guerra sta risucchiando le risorse del Kurdistan e arricchisce la Turchia. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33140]
07-01-2015 00.00 - TURCHIA
Donna kamikaze si fa esplodere in un commissariato vicino alla Moschea blu
Un agente è rimasto ucciso e un altro è ferito gravemente. E' il secondo attentato portato a compimento in città nel giro di una settimana. Dell'attentatrice, morta nell'esplosione, non si sa ancora nulla e non ci sono rivendicazioni, ma si punta il dito contro un gruppo di estrema sinistra.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33123]
29-12-2014 00.00 - ARMENIA-TURCHIA
Lettera enciclica per i 100 anni dal genocidio armeno
Il patriarca armeno Karekin II annuncia: il 23 aprile tutte le vittime del massacro operato dai turchi saranno canonizzate, e il giorno successivo diverrà la Giornata della Memoria per i "santi martiri". Secondo fonti non confermate anche papa Francesco, il 12 aprile, celebrerà una messa in ricordo del terribile avvenimento. Il testo completo del messaggio del patriarca.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=33069]
15-12-2014 00.00 - TURCHIA
Turchia, raid della polizia contro giornalisti e funzionari "corrotti"
Un anno dopo la "Tangentopoli turca", il presidente Erdogan attacca il movimento legato al leader spirituale Fethullah Gulen: arresti e perquisizioni contro la stampa e persino ex vertici della polizia.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32965]
11-12-2014 00.00 - RUSSIA - VATICANO
Per Mosca è tempo di rispondere alle aperture ecumeniche di papa Francesco
Nella sua recente visita a Bartolomeo I (28-30 novembre 2014), papa Francesco ha sottolineato l'ecumenismo del sangue, capace di superare le difficoltà dei teologi; ha mostrato vicinanza a Kirill, il patriarca ortodosso di Mosca; ha proposto nuove vie di unità superando l'uniatismo. Per il Patriarcato russo è tempo di fare dei passi oltre lo stallo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32932]


 UniusReiOrWarW666IMF

28-11-2014 00.00 - TURCHIA-VATICANO [ERDOGAN IL BOIA MERKEL PRAVY SECTOR ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ Papa Francesco in Turchia. L'ecumenismo del martirio
Il viaggio del papa in Turchia ha anzitutto valore ecumenico, ma anche di testimonianza. L'unità dei cristiani, fondata sulla fede e sulla comune testimonianza dei martiri, spinge a impegnarsi per il mondo che è formalmente unito dalla finanza, ma diviso e sbriciolato dal punto di vista sociale. Un possibile appello per celebrare insieme il ricordo di Nicea e dire basta con il massacro dei cristiani. Che avviene anche sui confini turchi.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32822]
28-11-2014 00.00 - VATICANO - TURCHIA
Papa: in Turchia, al fanatismo e al fondamentalismo vanno opposti libertà religiosa, dialogo e solidarietà tra i credenti
Il dramma del Medio Oriente al centro del discorso di Francesco al suo arrivo ad Ankara. "E' lecito fermare l'aggressore ingiusto, sempre però nel rispetto del diritto internazionale". "E' fondamentale che i cittadini musulmani, ebrei e cristiani - tanto nelle disposizioni di legge, quanto nella loro effettiva attuazione-,godano dei medesimi diritti e rispettino i medesimi doveri".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32828]
28-11-2014 00.00 - VATICANO - TURCHIA
Papa: in Turchia, i capi religiosi hanno "l'obbligo di denunciare tutte le violazioni della dignità e dei diritti umani"
Francesco incontra il presidente della Diyanet, massima autorità religiosa turca. L'importanza del dialogo interreligioso per promuovere mutuo rispetto e amicizia. "Intere comunità, specialmente - ma non solo - i cristiani e gli yazidi, hanno patito e tuttora soffrono violenze disumane a causa della loro identità etnica e religiosa". "Apprezzamento" per l'aiuto del popolo turco alle centinaia di migliaia di persone che fuggono" dalla guerra in Siria e Iraq.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32829]
27-11-2014 00.00 - TURCHIA-VATICANO
Papa Francesco e Bartolomeo, la lunga tradizione che cerca l'unità fra cattolici e ortodossi
Papa Francesco si reca in Turchia dal 28 al 30 novembre soprattutto per stare insieme al patriarca ecumenico nella festa di sant'Andrea. Dopo quasi mille anni di divisioni, il ghiaccio è stato rotto da papa Giovanni XXIII. Lo scambio di visite dura da 50 anni. Con papa Bergoglio gli incontri e la collaborazione si sono intensificati. Bartolomeo: Questo papa è un mio caro grande amico.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32812]
26-11-2014 00.00 - TURCHIA-VATICANO
Una Turchia ripiegata su se stessa guarda con simpatia alla visita di Papa Francesco
La popolazione turca è be impressionata dalla testimonianza del pontefice argentino, dal suo amore ai poveri e ai malati e spera in segnali di pace per la regione e di aiuto per l'ondata di rifugiati. Sui giornali c'è discreto silenzio. Nel 2006 la venuta di Benedetto XVI aveva generato molte polemiche contro di lui e contro Bartolomeo I.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32801]
26-11-2014 00.00 - TURCHIA-VATICANO
Cristiani turchi, migranti e rifugiati in attesa di Papa Francesco
Nella sparuta comunità cristiana (0,15% della popolazione) vi sono ora immigrati filippini e africani, oltre ai rifugiati dall'Iraq e dalla Siria. In pochi potranno vedere il pontefice a causa delle imponenti misure di sicurezza. La non esistenza giuridica della Chiesa (eredità di Ataturk) spinge alla testimonianza personale e all'ecumenismo "del sangue". Nelle chiese cercano conforto persone di tutte le etnie, credo, condizioni sociali.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32802]
26-11-2014 00.00 - VATICANO
Papa: il Paradiso, "più che un luogo" è uno "stato" in cui le nostre attese più profonde saranno compiute
"Non dunque un annientamento del cosmo e di tutto ciò che ci circonda, ma un portare ogni cosa alla sua pienezza di essere, di verità, di bellezza". "Da venerdì prossimo a domenica mi recherò in Turchia in Viaggio Apostolico. Invito tutti a pregare perché questa visita di Pietro al fratello Andrea porti frutti di pace, sincero dialogo tra le religioni e concordia nella nazione turca".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32804]
29-10-2014 00.00 - TURCHIA-SIRIA-IRAQ
I peshmerga curdi arrivano in Turchia per combattere a Kobane
Sono stati accolti da migliaia di curdi turchi a cui è vietato entrare in Siria e combattere. Ankara teme il rafforzamento del Pkk e la nascita di uno Stato curdo. Alcune zone della provincia di idlib sono passate nelle mani di al Nusra, aiutato dai miliziani dello Stato islamico.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32554]
20-10-2014 00.00 - TURCHIA - SIRIA - USA
Ankara: I curdi iracheni possono entrare, se vanno a combattere lo Stato islamico
Il governo turco fa marcia indietro sul blocco dei curdi: "Potranno combattere a Kobane con i siriani". Gli Stati Uniti sganciano aiuti militari e farmaceutici per i guerriglieri impegnati contro i fondamentalisti islamici.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32476]
14-10-2014 00.00 - SIRIA - TURCHIA
Kobane: controffensiva curda contro lo Stato islamico, rimossa la bandiera jihadista
Le milizie curde hanno riconquistato la collina di Tall Shair e tolto la bandiera islamista. La loro avanzata agevolata dai raid dell’aviazione Usa. Obama incontra i vertici militari della coalizione; Ankara blocca gli aiuti ai curdi, nega l’uso delle basi aeree e bombarda i ribelli del Pkk.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32424]
13-10-2014 00.00 - TURCHIA-SIRIA
Il "cancro" della questione kurda mette Ankara alle strette
I 15 milioni di curdi presenti nelle grandi città vogliono che la Turchia intervenga con decisione per salvare la città di Kobane. Erdogan teme lo sbriciolamento del Paese e attizza il nazionalismo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32412]
09-10-2014 00.00 - TURCHIA - USA - SIRIA
Washington chiede a una Turchia recalcitrante di "fare di più" contro lo Stato islamico
Una dichiarazione del segretario di Stato statunitense John Kerry conferma le pressioni statunitensi. Ma Ankara teme che una autonomia dei curdi siriani a fianco del largamente autonomo Kurdistan iracheno rafforzi le spinte autonomistiche dei curdi turchi e vuole che la coalizione faccia anche cadere Assad.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32379]
06-10-2014 00.00 - USA - EAU - TURCHIA
"Sostengono i terroristi", Biden si scusa con Ankara e Abu Dhabi
Il numero due dell'amministrazione americana punta il dito contro Emirati arabi, Turchia e Arabia Saudita: "Hanno permesso il passaggio di armi e denaro verso i sunniti che combattono Assad". Le veementi proteste lo costringono a telefonare a Erdogan e al principe degli Emirati. Silenzio da Riyadh. Ma le armi le hanno vendute i Paesi occidentali.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32345]
22-09-2014 00.00 - TURCHIA-SIRIA
La Turchia chiude la frontiera con la Siria. Migliaia di rifugiati kurdi attendono davanti al filo spinato
La crisi è dovuta alle conquiste dello Stato islamico, che ha posto sotto assedio la città di Kobané e occupato 60 villaggi. Per l'Onu vi è il rischio di un'emergenza con centinaia di migliaia di profughi. Bloccato anche il flusso di combattenti turchi kurdi contro i jihadisti. Probabile inizio dei raid aerei Usa in Siria.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32213]
20-09-2014 00.00 - TURCHIA-IRAQ-SIRIA
Sono liberi gli ostaggi turchi rapiti dall'esercito islamico a Mosul
Nessuna notizia sui tre irakeni rapiti con loro. Sospetti sugli scambi di favori fra governo turco e miliziani dello Stato islamico. La Turchia rifiuta un appoggio militare alla coalizione guidata dagli Stati Uniti. Rifugiati curdi siriani accolti dopo le manifestazioni dei curdi turchi alla frontiera. Kerry apre all'Iran nella lotta contro lo SI. L'Onu dichiara il suo sostegno al nuovo governo irakeno e chiede alla comunità internazionale l'impegno contro il terrorismo dello SI. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32207]
16-09-2014 00.00 - EGITTO
L'Egitto condanna all'ergastolo il leader dei Fratelli musulmani, ma libera su cauzione uno dei leader "laici" pro-democrazia
Abdul Fattah, attivista democratico e blogger, uno dei leader della Primavera egiziana contro l'allora presidente Mubarak, era stato condannato a 15 anni per aver violato la legge contro le manifestazioni di protesta. Ma oltre alle vicende giudiziarie, i Fratelli musulmani si trovano ad affrontare anche la decisione del Qatar di allontanare dal Paese i leader del loro braccio politico, il Partito giustizia e libertà, finora ospitati e protetti. Che potrebbero trovare accoglienza in Turchia.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32165]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL BOIA MERKEL PRAVY SECTOR ] SI RIAPRONO TUTTE LE FERITE DELL'OLOCAUSTO SHOAH NAZISTA! ROTHSCHILD HA DETTO LA STORIA SI DEVE RIPETERE! [ 15-09-2014 00.00 - TURCHIA. La nuova Turchia di Erdogan impone a tutti gli studenti lo studio del Corano, Entra in vigore la riforma che estende a tutte le scuole l'insegnamento e l'educazione della religione islamica. Il passo successivo prevede l'insegnamento dell'arabo per permettere agli studenti di capire il Corano. Il problema dei 200mila cristiani sirani rifugiati in Turchia. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32153] 12-09-2014 00.00 - TURCHIA - USA - IRAQ
Kerry vola in Turchia per chiedere sostegno contro lo Stato islamico
Il governo di Erdogan non ha firmato il comunicato di Jeddah, siglato dagli Usa e da 10 Paesi arabi, e ha negato l'uso delle basi aeree del sud del Paese per attacchi contro gli estremisti. Mosca e Damasco rispondono a Obama: "Attacchi aerei americani sulla Siria senza il permesso Onu saranno giudicati atti ostili contro il governo".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=32141]
12-08-2014 00.00 - TURCHIA
Presidenziali in Turchia: la vittoria di Erdogan apre un futuro incerto per il Paese
Il 52% dei votanti ha rinnovato la fiducia all’uomo forte, che governa con uno stile autoritario e fa un uso strumentale del voto. Un successo favorito dalle spaccature nelle opposizioni. Egli promettere di essere il presidente di tutti, ma dovrà fare i conti con l’economia e la richiesta di diritti civili.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31879]
09-08-2014 00.00 - TURCHIA
Erdogan verso la presidenza della Turchia, dopo una campagna piena di offese
L'elettorato sembra non essere smosso dalle accuse di corruzione verso il premier, i suoi collaboratori e familiari. L'alternativa debole dei kemalisti laici, che presentano un candidato musulmano. La novità del candidato curdo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31857]
05-08-2014 00.00 - TURCHIA
Erdogan, nuovo califfo, favorito alle elezioni presidenziali
Il premier è il favorito sul laico Ihsanoglu e il curdo Selahattin Demirtas. Se il 10 agosto nessuno arriva alla maggiroranza, si voterà un secondo turno il 24 agosto. Timori per l'islamizzazione del Paese, portata avanti dal partito Akp e per il grande potere concentrato sul premier.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31814]
11-07-2014 00.00 - ISRAELE-PALESTINA
Mentre aumenta il bilancio delle vittime cresce il timore per l'invasione di Gaza
I palestinesi parlano di 95 morti e si dicono pronti a combattere "fino alla fine". L'Onu, la Russia e la Francia chiedono un cessate il fuoco e gli Stati Uniti si dicono "pronti a facilitare una cessazione delle ostilità". Alti funzionari egiziani citati da Haaretz avrebbero detto che le condizioni per una mediazione "non sono mature".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31595]
08-07-2014 00.00 - TURCHIA
All'avvicinarsi delle elezioni presidenziali, la polizia turca lancia un'indagine a tappeto contro Gulen
Il movimento Hizmet del grande oppositore di Erdogan è accusato di lavorare per prendere con la forza il controllo dello Stato stravolgendo l'attuale ordine costituzionale. Si chiede alla polizia di indagare anche se Hizmet è un gruppo armato o ha avuto un ruolo in una serie di omicidi che hanno sconvolto la Turchia negli ultimi anni.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31568]
09-06-2014 00.00 - TURCHIA - IRAN
Rouhani in Turchia, per migliorare i rapporti commerciali e sciogliere il "nodo Siria"
È la prima volta dal 1996 che un presidente iraniano si reca in visita di Stato ad Ankara. Le due nazioni cercano di rinforzare l'assetto economico bilaterale e di trovare una posizione comune sul conflitto di Damasco. Teheran chiede "dialoghi diretti" con gli Stati Uniti sulla questione nucleare.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31309]
29-05-2014 00.00 - ORTODOSSI-VATICANO
Bartolomeo: Con Francesco invitiamo tutti i cristiani a celebrare il primo sinodo di Nicea nel 2025
In un'intervista ad AsiaNews, il patriarca ecumenico di Costantinopoli rivela i futuri passi per rafforzare l'unità fra cattolici e ortodossi. Oltre all'appuntamento di Nicea, dove è avvenuto il primo concilio davvero ecumenico, in autunno a Gerusalemme si terrà l'incontro della Commissione mista cattolico-ortodossa, dove tutti "devono impegnarsi senza ipocrisie".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31213]
17-05-2014 00.00 - TURCHIA
Ancora morti estratti dalla miniera di Soma. I minatori accusano la mancanza di sicurezza
Quest'oggi un nuovo incendio in galleria ha frenato le operazioni di soccorso e recupero delle salme. Lanciata un'indagine sull'incidente. Governo e compagnia mineraria negano responsabilità. Secondo i minatori le ispezioni di sicurezza non erano accurate; le maschere dell'ossigeno non verificate da anni; le gallerie troppo strette e ripide. La testimonianza di un sopravvissuto: del suo gruppo di 150 minatori, sono vivi solo 15.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31106]
15-05-2014 00.00 - TURCHIA. Proteste e critiche ad Erdogan per i 274 morti in miniera. Il premier è stato fischiato e la sua auto presa a calci dalla folla furiosa e addolorata a Soma. I sindacati proclamano un giorno di sciopero. Sotto accusa le privatizzazioni che riducono i costi a spese della sicurezza. Manifestazioni ad Ankara, Istanbul, Izmir.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31081]
14-05-2014 00.00 - TURCHIA, Turchia, disastro in miniera: più di 200 vittime, centinaia di operai intrappolati sotto terra
Un'esplosione forse provocata da un guasto elettrico ha scatenato un incendio a 2 chilometri di profondità nella provincia di Manisa, parte occidentale del Paese. Nella miniera lavoravano 787 minatori: solo 363 sono riusciti a risalire. Le autorità parlano di "corsa contro il tempo", me il numero delle vittime "è destinato a salire".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31070]
14-05-2014 00.00 - VATICANO
Papa: la fortezza aiuta i tanti che ancora soffrono la persecuzione e i "santi nascosti" che vivono nelle prove
"È la virtù di coloro che ripongono la loro fiducia in Dio e non temono la tribolazione, la persecuzione, la fame, il pericolo o la spada; di coloro che sconfiggono la pigrizia con l'entusiasmo, il male con il bene, l'odio con l'amore". Invito a pregare per i minatori turchi e per le vittime del naufragio nel Mediterraneo: "Si mettano al primo posto i diritti umani, preghiamo per questo, si mettano al primo posto i diritti umani e si uniscano le forze per prevenire queste stragi vergognose".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=31073]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL BOIA! ] 29-10-2013 00.00 - TURCHIA - CIPRO. [ Va avanti l'islamizzazione forzata del nord di Cipro ] [ ERDOGAN IL BOIA! ] Dall'invasione del 1974, i 200mila greco-ciprioti costretti a lasciare la zona sono stati rimpiazzati da 300mila coloni dell'Anatolia, di basso livello culturale, ma convinti musulmani. E anche gli originari turco-ciprioti sono vittime di una certa discriminazione da parte degli occupanti turchi e dei loro coloni.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29409]
25-10-2013 00.00 - SIRIA
Qatar, Turchia e Libano insieme per liberare le donne rinchiuse nelle carceri di Assad
Nei giorni scorsi il regime ha accettato di rilasciare 64 delle 128 attiviste ribelli rinchiuse nel carcere di Adra (Damasco). Le altre prigioniere dovrebbero essere liberate nel fine settimana. Intanto l'Arabia Saudita, principale nemico di Assad, minaccia di arrestare tutte le donne alla guida di un auto.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29374]
09-10-2013 00.00 - SIRIA - TURCHIA
I Cavalieri di Malta aprono un nuovo campo per i rifugiati siriani a Kilis
La zona, nell'Anatolia sud orientale, raccoglie migliaia di profughi in fuga dalla Siria. Nel primo giorno di apertura il campo ha registrato oltre 4mila ingressi. La maggior parte dei rifugiati è in condizioni critiche di salute a causa di freddo, malattie e ferite dovute ai bombardamenti.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29225]
07-10-2013 00.00 - TURCHIA-ARMENIA
La Chiesa armena canonizzerà i martiri del genocidio. Ankara scontenta
La cerimonia dovrebbe avvenire nel 2015, centenario del genocidio di 1,5 milioni di armeni. Al sinodo che ha deciso la canonizzazione erano presenti vescovi armeni da tutto il mondo. Le tensioni fra Armenia e Turchia prendono anche un carattere "religioso".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29208]
06-09-2013 00.00 - ORTODOSSI – VATICANO – SIRIA
Bartolomeo: Insieme al nostro fratello Francesco pregheremo per la pace in Siria
Il Patriarcato ecumenico di Costantinopoli “accoglie l’appello del Papa per una giornata di preghiera e digiuno”. Un appello ai leader mondiali riuniti per il G20: “Dio illumini le vostre menti. La guerra va evitata a tutti costi”.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=28938]
30-08-2013 00.00 - TURCHIA Voci insistenti vogliono trasformare Santa Sofia in moschea.
Altre due chiese - quella di Nicea e quella di Trabzon - sono state convertite da musei in moschee. Santa Sofia a Costantinopoli rappresenta il simbolo della conquista ottomana. Il progetto neo-ottomano di Erdogan ha bisogno di questo simbolo per nascondere la crisi economica e sociale in cui versa la Turchia. Bartolomeo I: Santa Sofia potrà aprire al culto solo come chiesa cristiana.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=28878]


 UniusReiOrWarW666IMF

ERDOGAN IL BOIA! ] 05-05-2014 00.00 - TURCHIA Santa Sofia in moschea: presentata mozione in parlamento. Si festeggia la conquista di Costantinopoli e l'ascesa di Erdogan, Prende sempre più corpo il famigerato progetto dell'Akp, il partito di governo, per recuperare i voti di molti musulmani turchi e dare a Erdogan la presidenza. Il Patriarcato ecumenico contrario al "baratto" con l'apertura della Scuola teologica di Chalki. In occidente si pensa soprattutto ai gasdotti; in Turchia nessuno osa criticare in pubblico. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30984] 02-05-2014 00.00 - TURCHIA
Istanbul, un primo maggio di violenze per piazza Taksim
I sindacati non allineati al governo hanno cercato di raggiungere la piazza, protagonista un anno fa di proteste contro il governo Erdogan, per onorare le vittime del massacro del 1977. Il premier ha prima "invitato" i cittadini a non manifestare, e poi ha schierato 40mila poliziotti per fermarli. Circa 150 arresti e un centinaio di feriti.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30970]
30-04-2014 00.00 - TURCHIA -USA
Erdogan chiede agli Usa l'estradizione del "traditore" Gulen
Il premier ha annunciato che il procedimento è iniziato. Dopo la vittoria nelle elezioni di marzo, Erdogan aveva detto che l'avrebbe fatta "pagare" ai traditori ed è convinto che Gulen abbia organizzato la diffusione degli scandali che hanno coinvolto numerosi esponenti del governo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30954]
24-04-2014 00.00 - TURCHIA
Per la prima volta Ankara fa le sue "condoglianze" agli armeni per il (non nominato) genocidio
Messaggio di Erdogan per il 24 aprile, giorno del ricordo del "Grande male". Nel documento non si riconosce alcuna responsabilità, ma si esprime sostegno a ricerche storiche e si parla di "futuro comue".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30908
22-04-2014 00.00 - TURCHIA
Bartolomeo, la missione del cristiano è la liberazione dell'uomo dal potere delle tenebre
Nel messaggio di Pasqua, il Patriarca ecumenico scrive che ", si osserva un disumano tentativo di eliminare e sfruttare i più deboli da parte di quelli che fanno parte della piramide del potere"."La storia ha dimostrato che il vero progresso non può esistere senza Dio".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30884]
31-03-2014 00.00 - TURCHIA
Erdogan vince le elezioni e apre la caccia ai "traditori"
Scrutinati oltre metà dei voti. Ancora dubbi sui risultati di Ankara. Il premier la "farà pagare" a quelli che hanno diffuso rivelazioni sui social network contro di lui e il suo partito. La speranza per Erdogan di divenire presidente.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30699]


 UniusReiOrWarW666IMF 
ERDOGAN IL BOIA! ] 29-03-2014 00.00 - TURCHIA Alle elezioni amministrative di domani si decide la sorte di Erdogan
Clima molto teso da elezioni politiche. La tornata elettorale viene dopo i fatti di Gezi Park e gli scandali di corruzione in cui sono coinvolti ministri dell'AKP e perfino il figlio del premier. L'ira di Erdogan contro Twitter e Youtube, ma soprattutto contro Fetullah Gulen. Previsioni contrastanti: l'opposizione dice che l'AKP perderà fino al 15% dei voti. Il partito al governo spera in un solido 38%. Quasi assenti le candidate donne.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30692]
26-03-2014 00.00 - TURCHIA Atti vandalici contro una chiesa ortodossa a Istanbul. Alcuni giovani sono penetrati nella chiesa creando caos ovunque e rubando alcuni oggetti sacri. Essi hanno anche lasciato due bandiere del partito filo-curdo. Possibili provocazioni prima delle elezioni amministrative. La polizia non è intervenuta. Il dolore e lo sdegno del Patriarca Bartolomeo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30666]
10-03-2014 00.00 - TURCHIA
Il comunicato finale dell'Assemblea panortodossa
Proclamate le date e le tappe del Sinodo panortodosso del 2016. Solidarietà alle popolazioni della Siria e ai cristiani perseguitati. Appello per la liberazione di tutti i rapiti. Preghiera per la riconciliazione in Ucraina. Di fronte alla crisi economica e spirituale del mondo testimoniare la fede e la difesa della dignità umana, del rapporto fra uomo e donna, del rispetto per l'ambiente.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30518]
08-03-2014 00.00 - TURCHIA
Fanar, le Chiese raggiungono l'accordo: nel 2016 il Sacro Sinodo panortodosso
I rappresentanti delle varie espressioni dell'ortodossia si sono accordate per riunirsi in Concilio fra due anni. Nel frattempo, una Commissione preparatoria composta da un vescovo per ogni Chiesa preparerà i documenti introduttivi. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30509]
06-03-2014 00.00 - TURCHIA
Patriarca ecumenico: No all'uso di Santa Sofia come moschea. Deve essere aperta al culto cristiano
Davanti a un gruppo di studiosi in visita al Fanar, Bartolomeo I difende le radici cristiane dell'edificio e promette opposizione da parte di tutte le Chiese ortodosse, cattoliche, protestanti.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30483]
27-02-2014 00.00 - TURCHIA
Il "folle progetto" di Erdogan per la presidenza: trasformare Santa Sofia in moschea
Un altro "folle progetto" è la riapertura della Scuola teologica di Chalki, promessa molte volte, ma mai mantenuta. L'ambizione del premier frenata dalle accuse di corruzione, dal movimento di Gezi Park, dall'autoritarismo. Erdogan vuole essere sicuro di conquistare almeno il 40% dei voti alle prossime elezioni di marzo.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30422]
21-01-2014 00.00 - IRAQ
Lo scontro sul petrolio fra Baghdad e il Kurdistan minaccia l'unità dell'Iraq
La Regione autonoma curda aggira l'oleodotto federale per esportare in Turchia e non versare denaro nella casse statali. Senza i proventi del petrolio curdo l'economia irachena rischia il collasso. Il ministro del Petrolio iracheno minaccia azioni legali contro Ankara.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30094]
11-01-2014 00.00 - TURCHIA
Turchia, lo sviluppo economico non ferma il dramma delle spose bambine
Per il ministero degli Interni in tre anni sono circa 129mila i casi di matrimoni fra adulti e ragazze adolescenti. La pratica vietata dalla legge è diffusa soprattutto nelle zone rurali dell'Anatolia, ma anche in città come Smirne dove le spose con meno di 18 anni sono il 17%.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=30008]
07-01-2014 00.00 - TURCHIA
Bartolomeo convoca i primati delle Chiese ortodosse
Oggetto dell'incontro i lavori e i tempi della commissione preparatoria del Sinodo panortodosso. Ma anche di evidenziare la necessità di uscire dal "localismo" e intraprendere iniziative comuni. Zizioulas: il pericolo maggiore del mondo cristiano di oggi è l'autoenarginazione.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29964]
30-12-2013 00.00 - TURCHIA
La "Notte di san Bartolomeo" dell'islam politico turco
I rivolgimenti nel governo e le accuse della polizia contro esponenti politici sono conseguenza dello scontro tra i seguaci del premier Erdogan e quelli dell'imam Gulen, fondatore della comunità islamica Hizmet, un tempo alleati. Una fase politica critica, dalle conseguenze imprevedibili e pericolose.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29917]
27-12-2013 00.00 - TURCHIA
Bartolomeo: da 2013 anni Gesù viene perseguitato da Erodi contemporanei
L' importanza della famiglia cristiana, "cellula della vita e culla per la corretta e giusta crescita dei figli", fondata sull'unione naturale tra uomo e la donna nel messaggio natalizio del Patriarca ecumenico. [http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29900]
27-12-2013 00.00 - TURCHIA
Pubblico ministero accusa il governo turco di bloccare la sua inchiesta sulla corruzione
In una dichiarazione scritta, Muammer Akkas afferma che la polizia si è rifiutata di eseguire ordinanze del tribunale per cercare e arrestare sospetti di corruzione e frode e che la magistratura è sotto pressione. Secondo la stampa, Akkas stava indagando su casi di corruzione che coinvolgerebbero il figlio di Erdogan e aveva ordinato l'arresto di 30 nomi di primo piano del partito del premier, l'Akp.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29902]
30-11-2013 00.00 - TURCHIA
Patriarca Bartolomeo, con papa Francesco nuova linfa al "dialogo d'amore" tra le "Chiese sorelle"
L'importanza della decisione di incontrarci nella primavera del 2014 a Gerusalemme, nel cinquantesimo anniversario dello storico abbraccio di papa Paolo VI e del patriarca ecumenico Atenagora, "Ci rende veramente tristi dover costatare di non avere raggiunto ancora la nostra piena comunione, causa di tanti mali tra noi cristiani". Una delegazione vaticana visita per la prima volta nella storia la scuola teologica di Chalki (Istanbul).
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29686]
28-11-2013 00.00 - SIRIA
Siria, a Ginevra governo e opposizione. Ma nasce un nuovo fronte jihadista
La conferenza di pace per la Siria si terrà a Ginevra il 22 gennaio 2014. Il regime parteciperà con una delegazione, ma annuncia che non "andrà all'incontro per cedere il potere". Presenti a Ginevra anche i rappresentanti del Consiglio nazionale siriano, sempre più ostracizzati dai gruppi jihadisti. Turchia e Iran insieme per una soluzione politica al conflitto siriano.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29669]
26-11-2013 00.00 - TURCHIA-ISLAM
L'islamizzazione forzata degli armeni chiama in causa la Turchia contemporanea
Non vi è stato solo un genocidio, ma anche una "pulizia etnica" e "religiosa" per "omogenizzare" la Nuova Turchia dei giovani turchi e di Ataturk. Vari milioni di turchi vantano rapporti di parentela con armeni. I cripto-armeni e i cripto-cristiani iniziano a rompere il silenzio.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29642]
22-11-2013 00.00 - TURCHIA. Turchia, addio alla riforma della Costituzione voluta da Erdogan
Sta per essere abolita la commissione incaricata da studiare progetti di modifica della Carta. Forti divergenze tra i partiti soprattutto su questioni come il riconoscimento dei diritti della minoranza curda e la trasformazione della Turchia in repubblica presidenziale.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29617]
13-11-2013 00.00 - SIRIA-TURCHIA I curdi di Siria annunciano la creazione della loro regione autonoma
La decisione presa dopo i successi militari contro gruppi jihadisti che hanno dato ai curdi il controllo delle frontiere con l'Iraq. Ankara reagisce con irritazione, preoccupata com'è dalla sua questione curda.
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29533]
29-10-2013 00.00 - RUSSIA - SIRIA
Gran mufti di Siria: I vescovi ortodossi rapiti sono vivi e in Turchia
A riferire le parole di Ahmad Badreddin Hassoun sono stati i vertici di un'organizzazione umanitaria russa impegnata in Medio Oriente e che hanno incontrato a Mosca il leader spirituale siriano. "Dietro il sequestro, militanti ceceni e servizi turchi".
[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=29398]


 UniusReiOrWarW666IMF

INFATTI UNA SOLA È LA SINAGOGA DI SATANA SPA FED NWO ] circa, i due caccia sauditi, che, sono atterrati nell'aeroporto civile di Bologna, hanno fatto autonomamente, il rifornimento di carburante, e, poi, sono ripartiti, questo \'e8 un buon simbolo, per il regno mondiale di Unius REI, dove scompare il concetto di NEMICO!" ECCO PERCHÉ, Unius REI non puÒ dichiarare guerra a se stesso! ma, in realtÀ QUESTO, DEI CACCIA SAUDITI IN ITALIA, È UN MESSAGGIO INTIMIDATORIO, della CIA, CONTRO LA RUSSIA STUDIATO A TAVOLINO! ma, proprio per questo, alla prima occasione, la ARABIA SAUDITA deve essere disintegrata, perchÉ, come ho piÙ volte dimostrato, ARABIA SAUDITA È il tallone di Achille, del Nuovo Ordine Mondiale: il Regno di SATANA. Gli idolatri maomettani non sopravviveranno a vedere disintegrata, la loro vagina di argento, pedofili poligami, nove anni vagina pecora di: Mecca idolo Kaaba: di questi inzivosi maniaci sessuali pieni di demoni assassini!\ ] [ OK, IL MIO OBIETTIVO vero: LO HANNO CAPITO TUTTI.. il mio vero scopo, È farmi amare da tutti!


 UniusReiOrWarW666IMF

INFATTI UNA SOLA È LA SINAGOGA DI SATANA SPA FED NWO ] posso essere ritenuto eccessivamente punitivo contro gli islamici. NO! io sono nell'osservatorio sul martirio dei cristiani, da 30 anni circa, e io non esagero affatto: DEVONO ESSERE TUTTI MASSACRATI E PURIFICATI CON LO STERMINIO! oppure devono rinunciare alla Sharia per aprirsi ai diritti
umani universali, e smettere di fare i maniaci religiosi assassini seriali!

 UniusReiOrWarW666IMF

LA MADRE TERRA CI HA DATO LA NATURA, E LA MATRIGNA: BILDENBERG AIPAC,
666 SPA SATANA SALAFITI FARISEI SPA FED, CANNIBALI CIA NATO, CI HANNO
DATO GLI ZOMBIES GMOS TALMUD AGENDA OGM ... SALVIAMO LA NATURA MADRE,
PRIMA CHE LA NATURA CI DISINTEGRI, ABORTENDOCI COME UN ESCREMENTO!\ OK, IL MIO OBIETTIVO vero: LO HANNO CAPITO TUTTI.. il mio vero scopo, È farmi amare da tutti!


 UniusReiOrWarW666IMF

SE, Kim Jong-un dittatore nordcoreano O\ E CHIUNQUE AL POSTO SUO, DICESSE: "io devo andare ad adorare JHWH holy, nel tempio ebraico di Unius REI" ALTRO CHE, GUERRA MONDIALE, IL NWO 666 SPA FED FMI occhio pirAmide di lucifero sharia, CROLLEREBBE tutto IMMEDIATAMENTE

 UniusReiOrWarW666IMF 
http://overtherainbow.org/italy/  [ LA VISIONE PROFETICA È FINALMENTE ALLA NOSTRA PORTATA! ] OVER THE RAINBOW L'organizzazione Over the rainbow ha lo scopo di promuovere il sionismo, infondergli vitalità, riscoprire il lustro e la magia di Herzl e rinnovare la visione sionista fra gli ebrei del XXI secolo, ovunque risiedano nel mondo. Unisciti a noi per ridefinire la struttura organizzativa e l'agenda del Congresso Sionista Mondiale! Ci vorrà un'ora, un giorno, un anno o forse un decennio, ma questo cambiamento è imperativo! L'Organizzazione Sionista Mondiale e le sue istituzioni, l'Agenzia Ebraica, Keren Hayesod e il Fondo Nazionale Ebraico sono le tue organizzazioni e sono a Sua disposizione!


 UniusReiOrWarW666IMF

https://www.youtube.com/user/Crypso666/YouTube [ questa è l'anima dei PADRONI del mondo: 666 USA NWO: NOI NON ABBIAMO UN RAGIONAMENTO DA POTER FARE CON LORO, CHE POSSA ESSERE UN RAGIONAMENTO VALIDO! ] [ Crypso666 (4 mesi fa) I'm not beggin anythinf from you.. You will see the real rulers of earth... I know the truth given by Satan.. We don't need to kill people in order to mantain our creeds.. people come tu us, because they know; we are right!
The dark forces are working as we speak. You should know better. Spare your energy for the war.. then we'll see .. Who's the real emperor.. Start practicing... You'll knee form me, for I will be your master in the name of Satan.. And the enlightened souls..
Pray for your sins.. Satan will gladly take your soul towards the fires of Hell
TUTTI LO POSSONO OSSERVARE: la geopolitica degi USA, ha calpestato in ogni modo, il diritto internazionale, I DIRITTI UMANI: LA LIBERTÀ DI RELIGIONE, ECC... Se le Spa sono diventati personalità (persone) giuridiche, poi, la vita degli uomini è un nulla: quindi, la monsanto ha anche, brevettato la vita umana! la vita di tutti gli esseri umani di questo pianeta è diventata merda! ED È QUESTO CHE IL TALMUD DICE DEI GOYIM, dalit e dhimmi! ... mi dispiace, ma, io da questo posizione, io non posso fermare la maledizione dei farisei contro: il REGNO di ISRAELE: perché, Israele e le sue 12 tribù: rappresentano: nel loro significato teologico, e nel loro insieme: tutti i popoli del mondo!
==========
Le accuse vs Russia sono confusionarie e servono a giustificare fallimenti Occidente. 08:29 07.03.2016(Per i politici europei la cosiddetta aggressione russa serve per giustificare i loro insuccessi. Tuttavia non si può certo dare la colpa alla Russia della crisi europea, scrive l'editorialista britannico Neil Clark. I politici europei cercano di legare tutti i problemi che affliggono la UE con la cosiddetta "aggressione russa", tuttavia le accuse contro Mosca appaiono molto sconcertanti per le loro incoerenze logiche, scrive il cronista britannico Neil Clark. "La prima cosa che non capisco sono le accuse del comandante supremo delle forze alleate NATO in Europa, il generale americano Philip Breedlove, secondo cui Putin e Assad abbiano deliberatamente provocato la crisi migratoria in Europa con l'obiettivo di affossare le strutture europee e distruggere la determinazione europea", — scrive Clark.
Secondo Breedlove, la Russia e il governo siriano deliberatamente hanno bombardato il popolo siriano per costringere la gente a lasciare il Paese e mettere in difficoltà l'Europa.
"Fermi tutti. Direi che la crisi migratoria già si registrava molto prima che la Russia abbia iniziato i raid in Siria e ancor prima che il governo siriano abbia annunciato la nuova offensiva," — sottolinea Clark.
Il giornalista lega la crisi migratoria con le campagne militari degli Stati Uniti e dei suoi alleati in Libia, Afghanistan, Iraq e Siria, pertanto, le accuse contro la Russia sono infondate.
Inoltre, a suo parere, lasciano dubbi le azioni degli Stati Uniti in merito alle indagini dello schianto dell'aereo della Malaysia Airlines nella regione di Donetsk. Gli Stati Uniti hanno detto di avere "prove evidenti", in qualità di immagini satellitari e dati radar, che confermerebbero che l'aereo sia stato abbattuto dalle milizie filorusse del Donbass con un missile "terra-aria". Tuttavia la parte americana non ha ancora fornito alcuna prova alle indagini.
Inoltre lasciano basiti le argomentazioni del governo britannico a favore della permanenza nell'Unione Europea di Londra, scrive l'editorialista.
"Ci è stato detto che l'economia crollerà, si fermeranno gli investimenti, molti perderanno il posto di lavoro e abbiamo bisogno di restare nell'Unione Europea per garantire la "sicurezza nazionale" e combattere l'aggressione russa," — riporta Clark.
Tuttavia il giornalista sottolinea che l'economia del Regno Unito prima di entrare nella UE era in crescita, e la "sicurezza nazionale del Paese non ha nulla a che fare con l'appartenenza all'Unione Europea."
  Correlati:
Russia accusa media Occidente: informazioni incomplete su atrocità terroristi
Lavrov: Mosca ha invitato l’Occidente all’azione in Siria ma ha ricevuto un rifiuto
USA devono aiutare Assad e non allearsi con Al Qaeda per combattere ISIS o caos in Europa
La politica di USA e UE ha portato all'escalation in Medio Oriente
“The National Interest”: la politica USA in Medio Oriente ha fatto fiasco: http://it.sputniknews.com/politica/20160307/2223831/UK-UE-Breedlove-NATO-Siria-Ucraina-USA-Profughi.html#ixzz42Cdkv4so

https://www.youtube.com/user/Yeevvooihon/discussion era mia amica cattolica, prima che, i satanisti la uccidessero? lei faceva video per il PAPA Benedeto XVI, ma, altri hanno ackerato e preso il possesso del suo canale: lei disse: Yeevvooihon (2 sett. fa) Vieni Santo ESPÍRITU SANTO of Martín Valverde https://www.youtube.com/watch?v=nxAG68L3Hng
Beautiful thank you for your lovely and brilliant missive


 UniusReiOrWarW666IMF

A TUTTI I GOVERNI DEL MONDO! I SATANA MASSONI HANNO PRESO IL CONTROLLO DEL POTERE E QUESTE NE SARANNO LE CONSEGUENZE! lo sanno tutti: SONO COMMESSI DAI NOSTRI LEADER: 200.000 SACRIFICI UMANI SULL'ALTARE DI SATANA, ogni anno, DOPO AVERE VIOLENTATO UNA RAGAZZA, TUTTI CONSUMANO A MORSI IL SUO CUORE PULSANTE. E POICHÉ, NON ESISTE UNA CONDANNA PER QUESTI DELITTI, POI SONO GLI UOMINI PIÙ POTENTI DEL MONDO A COMMETTERLI! La Polonia cristiana, colpirà con missili nucleari tattici la Russia, così due nazioni cristiane si annienteranno a vicenda, perché, i satana massoni farisei SpA Banche CEntrali, gli agenti della CIA in Polonia, i massoni polacchi quando sono usciti dall'altare di satana, loro ubbidiscono alla CIA e a Bush e Rothschild, soltanto, che come sacerdoti di satana coerenti, hanno l'unico scopo di distruggere i cristiani, perché, i musulmani non sono culturalmente, spiritualmente, e soprannaturalmente preparati a resistere, al satanismo: delle Banche SpA CENTRALI, e non rappresentano i musulmani un vero pericolo per il NWO, e quindi non sono un primario obiettivo da abbattere! QUINDI LA NATO DEVE ARRETRARE, COME DA ACCORDI, DIETRO IL MURO DI BERLINO: immediatamente! CONTRARIAMENTE, ALLA CINA ED ALLA RUSSIA NON RESTA ALTRO DA FARE CHE UN ATTACCO PREVENTIVO MASSIVO NUCLEARE SUGLI USA: QUANTO PRIMA!


 UniusReiOrWarW666IMF

#IRAN #ISRAELE, #ARABIA #SAUDITA ] [ mi piace tutta questa intelligenza artificiale, sono così intelligenti, che, i satana hanno "aliens abduction" cioè, ha preso possesso: 1. del motore di google, e, 2. del traduttore, e 3. di suo chrome, ovviamente! ] #666 #SPA, #A.I., eih troie di satana, QUESTA STORIA CHE LA INTELLIGENZA ARTIFICIALE ERA IN GOOGLE? VOI NON DOVEVATE CANCELLARLA NEL MIO TESTO "GEDIT"! NON VI PERMETTETE PIÙ!

 UniusReiOrWarW666IMF

youtube ] [ perché io non riesco più a pubblicare commenti sul "my kingdom shalom jewish temple [ Errore sconosciuto. ] https://www.youtube.com/user/shalomnaumann/discussion la mia iscrizione al canale? non è stata respinta!

 UniusReiOrWarW666IMF

tutti i protagonisti del GOLPE in UCRAINA, devono finire davanti ad un tribunale penale internazionale!

 UniusReiOrWarW666IMF

COSTITUZIONALE REFERENDUM DI TIPO SECESSIONISTA: PIù CHE LEGITTIMATO dal Golpe in questione! [01/01/2016 ] IO HO DECISO DI DICHIARARE GUERRA ALLA NATO! la CIA ha ucciso, dei contrapposti schieramenti, con i suoi cecchini, CIRCA 100 persone innocenti a Maidan KIEV, dando il via ad un Golpe! ORA CHI FA UN GOLPE NON è LEGITTIMATO AD IMPUGNARE LA COSTITUZIONE, NON SOLO, NESSUNA COSTITUZIONE PREVEDE L'USO DELLO ESERCITO CONTRO IL COSTITUZIONALE REFERENDUM DI TIPO SECESSIONISTA: PIù CHE LEGITTIMATO dal Golpe in questione!

 UniusReiOrWarW666IMF

NON C'è IL MINIMO DUBBIO, SU CHI HA INIZIATO E SU CHI STA CONDUCENDO LA AGGRESSIONE ALLA RUSSIA, PERCHé COMPITO DELLA NATO è RENDERE CONCRETA LA GUERRA MONDIALE, ESSA è FUNZIONALE AL SISTEMA BANCARIO USUROCRATICO PRIVATO E DEVITALIZZANTE, DI UNA MONETA CHE NON è DI PROPRIETà DEI POPOLI ALL'ATTO DELLA SUA EMISSIONE!
Yatsenyuk: nostro obiettivo è diventare un membro della Nato
Ucraina e NATO hanno firmato un piano di cooperazione per la difesa
Russia sicura, politica NATO e sistema difesa missilistica USA minacciano nuovi conflitti
Forbes rivela i motivi per cui la NATO non potrà sconfiggere la Russia in ipotetica guerra
“Schieramento di armi nucleari USA e NATO peggiorerà rapporti tra Russia e Polonia”
Zakharova: Le azioni della NATO minano la stabilità in Europa
Per espansionismo in Europa la NATO perde opportunità di lottare vs terrorismo
La cooperazione in America Latina è la risposta della Russia all'espansionismo NATO
La dislocazione di truppe NATO ai confini della Russia avrà le sue conseguenze
: http://it.sputniknews.com/politica/20151231/1814650/Ucraina-Geopolitica-Sicurezza-Occidente-Baltico.html#ixzz3vyNUso00


 UniusReiOrWarW666IMF
  
IO HO DECISO DI DICHIARARE GUERRA ALLA NATO! la CIA ha ucciso, dei contrapposti schieramenti, con i suoi cecchini, CIRCA 100 persone innocenti a Maidan KIEV, dando il via ad un Golpe! ORA CHI FA UN GOLPE NON è LEGITTIMATO AD IMPUGNARE LA COSTITUZIONE, NON SOLO, NESSUNA COSTITUZIONE PREVEDE L'USO DELLO ESERCITO CONTRO IL COSTITUZIONALE REFERENDUM DI TIPO SECESSIONISTA! Quindi è la NATO che, sta facendo un pogrom contro la parte russofona, oggi costituzionalmente organizzata da plebiscito! TUTTE LE LEGGI INTERNAZIONALI, TUTTI I DIRITTI DEMOCRATICI, E TUTTI I DIRITTI ONU, SONO IN FAVORE DELLA PARTE RUSSOFONA DEL PAESE! Lavrov: NATO cerca di giustificare espansione presentando Crimea come aggressione Russia. Alcuni membri della NATO stanno cercando di far passare il desiderio e la volontà del popolo della Crimea come intenzioni aggressive della Russia, giustificando così il loro espansionismo, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.


 UniusReiOrWarW666IMF

la TURCHIA ha sempre addestrato i peggiori terroristi in Patria! LO CONTINUI A FARE, PERCHé CONTRO DI LEI RICADE TUTTO IL SANGUE INNOCENTE DI QUESTA GUERRA CIVILE! 31.12.2015, Iraq avverte la Turchia: “se non ritira le sue truppe inizierà la guerra”Baghdad ha ancora una volta invitato Ankara a ritirare dal territorio dell'Iraq i soldati turchi, paventando la possibilità di utilizzare la forza militare se la Turchia non soddisferà questa richiesta: http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3vyJBgcKa

 UniusReiOrWarW666IMF

01/01/2016 ] cosa ASPETTATE A CONDANNARE LA SHARIA? La stazione centrale del capoluogo bavarese e un altro scalo ferroviario del capoluogo bavarese, quello di Pasing, sono state sgomberate per il rischio "serio" di attentati terroristici possibili già in nottata. Lo ha reso la polizia. Hollande, il rischio terrorismo in Francia è ancora altissimo. Ministro Monaco, allarme kamikaze Isis.

 
 UniusReiOrWarW666IMF

01/01/2016 ] ci sono cose che, al maggioritario democratico: non si possono chiedere, PER REGOLA MAGGIORITARIA DEMOCRATICA, TU NON PUOI CHIEDERE DI DISTRUGGERE LA DEMOCRAZIA E DI FARE VENIRE LA TECNOCRAZIA FINANZIARIA, LA DITTATURA MASSONICA BILDENBERG O ISLAMICA, O MAFIOSA di alcun tipo, lobby di ricchi non possono impossessarsi del potere, ed i padri fondatori MASSONI TRADITORI della Costituzione questo lo hanno previsto, ma, no lo hanno saputo fare al meglio, ecco anche perché, dai pervertiti, dai massoni, dagli islamici nazisti, dai pervertiti GENDER, libertini, lussuriosi, lobby, pedofili, e dai traditori farisei usurai, viene richiesta continuamente la riforma costituzionale, MA QUESTO è ALTO TRADIMENTO, E LA PENA PER UN TALE TRADIMENTO è LA MORTE! Non si possono quindi privatizzare, beni inalienabili dello Stato a cittadini islamici extracomunitari! non si può privatizzare in favore di: persone extracomunitarie che non vivono i principi democratici e che non rispettano i diritti umani universali! Proprio non si può privatizzare la sovranità del popolo, quindi, non si può privatizzare la sovranità monetaria! NON SI PUò FARE UNA RIFORMA COSTITUZIONALE IN SENSO PORNOCRATICO! NON SI POSSONO DARE CONCEZIONI GIURICHE DI PERSONA, AD ASSOCIAZIONI CON FINI DI LUCRO, NON SI PUò DARE UNA CONCEZIONE DELLA FAMIGLIA E DELLA MORALITà, CHE ESULINO DALLA CONCEZIONE EBRAICO CRISTIANA.. perché i satanisti farisei usurai, commercianti di schiavi, massoni dissero tutti: "in dio noi crediamo!" ED IL DIO CHE ERA SOTTINTESO? è IL DIO DELLA BIBBIA!


 UniusReiOrWarW666IMF

ECCO LE PAROLE DI BENEDIZIONE DI UNO DEI PIù GRANDI STATISTI E PATRIOTI, TRA I PIù NOBILI UOMINI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO! OBAMA E I SUOI COMPLICI, AL SUO CONFRONTO? SONO LA FOGNA! ANCHE PERCHé è SOLTANTO MERITO MIO SE QUESTO NON SARà L'ULTIMO ANNIVERSARIO DEL GENERE UMANO! Il messaggio di buon anno del presidente Putin ai cittadini della Federazione Russa. 31.12.2015. Allo scoccare della mezzanotte di Mosca il presidente Putin ha rivolto ai cittadini russi il tradizionale messaggio di auguri. Cittadini della Russia! Cari amici! Tra pochi minuti incontreremo il Nuovo Anno, il 2016. L'avvicinarsi di questo momento meraviglioso, tra passato e futuro, ci è familiare sin dall'infanzia. Lo aspettiamo con gioia, speranza ed entusiasmo; crediamo in un futuro migliore e più chiaro. Come da tradizione, celebriamo questa festa in famiglia, con le persone più care. Naturalmente, non tutti riescono a festeggiare il Nuovo Anno con le proprie famiglie. Occorre lavorare negli ospedali e nelle fabbriche, adempiere il servizio militare e civile, sorvegliare i confini e vigilare per garantire la nostra sicurezza in terra, in mare e nell' aria. Siamo grati a tutti coloro che, giorno e notte, nei giorni feriali e nei giorni festivi, sono sempre in servizio. Soprattutto oggi desidero congratularmi con i nostri soldati che stanno combattendo contro il terrorismo internazionale, che difendono gli interessi nazionali della Russia all'estero, dimostrando volontà, determinazione e carattere. Di queste qualità abbiamo bisogno noi tutti, sempre, ovunque e in ogni caso. Il successo di tutto il Paese dipende dal lavoro proficuo e dai risultati di ciascuno di noi. Condividiamo gli stessi obiettivi, il desiderio di fare del bene per la patria e di reggere la responsabilità del suo destino. Nel 2015 che sta per terminare abbiamo celebrato il 70° anniversario della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica. La nostra storia, l'esperienza dei padri e dei nonni, la loro unità in tempi difficili e la forza di spirito sono un grande esempio per noi. Ci hanno aiutato e ci aiuteranno a rispondere in modo adeguato alle sfide moderne. Cari amici! Ora nella notte di Capodanno sentiamo molto chiaramente quanto per noi siano preziosi i nostri cari, come è importante che ogni cosa vada bene per tutti loro, che siano in salute, che la cura e le attenzioni dei figli riscaldino i genitori e che a loro ritorni ciò che di buono ci hanno insegnato e ci insegnano. Che i nostri figli crescano intelligenti e attivi, che l'amore e la compassione, la generosità e la bontà d'animo siano la nostra guida negli affari di tutti i giorni! Allo scoccare del Nuovo Anno restano pochi secondi. Auguriamoci il successo, la gioia e la felicità, ringraziamoci a vicenda per la comprensione e il sostegno, per la partecipazione e la sensibilità e brindiamo alla prosperità e al benessere della Russia!
Buone Feste! Buon 2016! http://it.sputniknews.com/politica/20151231/1817898/Putin-messaggio-mezzanotte.html#ixzz3vvuVpI23


 Monster

i eat guineas watch my goolge plus background and you eat dog shit ?
https://plus.google.com/b/105525457078266774019/105525457078266774019?pageId=105525457078266774019
Rispondi1  
Visualizza tutte e 9 le risposte
 UniusReiOrWarW666IMF

+Monster YOUTUBE SATANA ] [ tu HAI voluto sfidarmi, ancora una volta, ed ancora una volta, tu hai perso la tua sfida! io non ho guardato la tua merda!
ARRENDITI!

 UniusReiOrWarW666IMF

+Monster Satana ] ora, tu mi devi liberare tutti i prigionieri, che tu hai legato
 incatenate al tuo inferno, io te lo ordino nel nome di Gesù: LIBERALI!

 UniusReiOrWarW666IMF 
OK, TUTTI GLI ISLAMICI TERRORISTI E NON, 1. GRIDANO ALLAH AKBAR, 2. IMPARANO IL CORANO A MEMORIA SOLTANTO, 3. ADORANO IDOLO MECCA CABA, 4. VOGLIONO DIFFONDERE LA SHARIA, NEL MONDO, CHE è LA STESSA SHARIA DELLA LEGA ARABA. 5. VIOLANO TUTTI I DIRITTI UNIVERSALI E FONDAMENTALI ONU 1949. 6. QUINDI SONO TUTTI NAZISTI SHARIA, PERSECUTORI DI SCHIAVI DHIMMI, 7. CON LA PENA DI MORTE PER APOSTASIA, ECC.. 8. ASSASSINI SERIALI, MANIACI RELIGIOSI, CON TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE CHE è GENOCIDIO CURDI ARMENI ERDOGAN. E IO NON HO TROVATO UN SOLO MUSULMANO NEL MONDO CHE RIESCE A VEDERE ED A PROTESTARE PER 300 MARTIRI CRISTIANI CHE LORO UCCIDONO OGNI GIORNO, ED OVVIAMENTE IO MI CHIEDO: "MA, COSA C'è DI SBAGLIATO IN TUTTO QUESTO? IO NON CI VEDO NIENTE DI SBAGLIATO?!" ] IO E QUELLA 666 TROIA DELLA TR0IKA, NOI NON CI VEDIAMO NIENTE DI SBAGLIATO! [ IL CAIRO, 14 NOV - "Profonda condanna degli assurdi attacchi terroristici a Parigi a nome dell'Islam che è innocente sul terrorismo", è stata espressa da Ahmed al Tayyeb, l'imam di Al Azhar, centro teologico più importante dell'Islam sunnita. Appello ad una "cooperazione internazionale contro il terrorismo, mostro maniaco". Lo riferisce la Mena. IL CAIRO, 14 NOV - "Profonda condanna degli assurdi attacchi terroristici a Parigi a nome dell'Islam che è innocente sul terrorismo", è stata espressa da Ahmed al Tayyeb, l'imam di Al Azhar, centro teologico più importante dell'Islam sunnita. Appello ad una "cooperazione internazionale contro il terrorismo, mostro maniaco". Lo riferisce la Mena.



odio la ipocrisia dei nostri politici! hanno permesso la presenza in ONU di 50 NAZIONI naziste della LEGA ARABA e non hanno condannato la sharia, QUINDI SONO LORO I MANDANTI DI TUTTO QUESTO ORRORE ISLAMICO! ] [ BRUXELLES, 14 NOV - "Si tratta di un attacco contro tutti noi. Faremo fronte a questa minaccia insieme, con tutti i mezzi necessari e una determinazione senza fallo". Così i leader dei 28 e delle istituzioni Ue, aggiungendo che gli attentati di Parigi avranno "il risultato inverso di quello cercato e che era di dividere". Il 13 novembre sarà "un giorno di lutto europeo". "Il bene è più forte del male. Tutto quello che può essere fatto a livello europeo per garantire la sicurezza della Francia sarà fatto". OK! ALLORA DICHIARATE GUERRA ALLA ARABIA SAUDITA!



NON ESISTE PER ISRAELE(ISACCO 666 SPA) UN NEMICO: PIù SPIETATO E MORTALE DI TALMUD FARISEI SATANA NWO 322 ROTHSCHILD S.P.A. BANCA MONDIALE (ABRAMO 666 SPA)! E LO OBIETTIVO DEI SACERDOTI DI SATANA ENLIGHTENED DA LUCIFERO, NON è NEANCHE QUELLO DI DISTRUGGERE ISRAELE, MA, DI TENERLO SUL FUOCO DEL MARTIRIO: UN PICCOLO BUCO DI CULO GENDER: SEMPRE PRONTO AD ESSERE SODOMIZZATO! LA CREAZIONE DI ISRAELE INVECE PER I ROTHSCHILD SERVE A RENDERE COLPEVOLE DI VOTO DI STERMINIO TUTTO IL GENERE UMANO! ecco perché pur potendo ISRAELE risolvere TUTTI i suoi problemi in una settimana: gli è stato ordinato di non farlo! Ecco perché pur avendo vinto vinto la guerra dei sei giorni gli è stato ordinato di ritirarsi: senza applicare annessioni territoriali che pure erano un suo diritto di conquista! QUINDI TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SONO I PEZZI DI MERDA CHE STANNO GIUSTAMENTE PER MORIRE!


per quanto può essere DRAMMATICA questa situazione? tuttavia, per me non esiste: UN VERO PROBLEMA IN PALESTINA! 1. io non so fino a che punto gli ISRAELIANI SAPRANNO ESSERE MASOCHISTI! ma, 2. la vera minaccia è QUELLA DELLA SHARIA, contro tutto il GENERE UMANO! PERCHé MENTRE ISRAELE è STATO PROGRAMMATO PER SOPRAVVIVERE A TUTTO: IL GENERE UMANO, INVECE: "NO"! TEL AVIV, 6 NOV - Tre israeliani sono stati feriti da colpi di arma da fuoco in due episodi distinti a Hebron in Cisgiordania. Due ragazzi, uno di 16 e uno di 19 anni, sono stati colpiti, il primo in modo più serio il secondo più lieve, mentre erano in visita alla Tomba dei Patriarchi. Un altro è stato invece ferito a Beit Anoun , vicino a Hebron. Le forze di sicurezza stanno setacciando la zona alla ricerca dei responsabili.


gli USA sono nemici di tutti e amici con nessuno! ] gli USA stanno trattando la EUROPA come uno zerbino! E questo per i nemici massoni farisei nemici di tutti i popoli è alto tradimento Merkel Bildenberg SpA FMI 322 NWO Tr0ika, è una brutta brutta storia che troverà il suo esito drammatico! [ WASHINGTON, 6 NOV - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama annuncerà a breve la decisione di respingere il progetto per l'oleodotto Keystone. A quanto si apprende l'annuncio da parte di Obama è previsto a breve alla Casa Bianca dopo un incontro con il segretario di Stato John Kerry. La decisione di respingere la richiesta di TransCanada per la costruzione dell'oleodotto - dal Canada al Messico e passando attraverso gli Stato Uniti- mette fine ad una disputa lunga sette anni


QUESTO ATTENTATO INFAME: è FISIOLOGICO, TIPICO DEL COMPORTAMENTO INFAME DI QUELL'INFAME DI MAOMETTO! è EVIDENTE CHE COMPLICITà CON LA IDEOLOGIA SALAFITA SAUDITA: è PRESENTE AI PIù ALTI LIVELLI GOVERNATIVI DI TUTTA LA LEGA ARABA: IO ORDINO ALLA RUSSIA DI UNIRSI A ISRAELE: PER FARE QUELLO CHE DEVE ESSERE FATTO NECESSARIAMENTE! ] [ Aereo Sinai: scatola nera, buio su cause. Tutti i sistemi funzionavano regolarmente, poi il nulla


NON CI SONO LE CONDIZIONI PER UN "accordo di pace" QUESTA GUERRA SEGNERà LA DEPORTAZIONE DI TUTTI I PALESTINESI IN SIRIA! ] IO HO OFFERTO LA MIA DESTRA ALLA LEGA ARABA: MA, LORO MI HANNO SPUTATO! IL LORO SANGUE RICADA CONTRO DI LORO! [ NEW YORK, 6 NOVEMBRE. Obama esclude che un accordo di pace tra israeliani e palestinesi sia possibile durante gli ultimi mesi del suo mandato. L'amministrazione Usa sottolinea come il presidente abbia elaborato "una valutazione realistica" della situazione in Medio Oriente, a pochi giorni dalla visita di Netanyahu alla Casa Bianca: l'obiettivo principale del faccia a faccia tra i due leader sara' discutere i passi necessari per evitare lo scontro tra israeliani e palestinesi in assenza di un'accordo di pace. Un pacchetto di aiuti militari prolungato nel tempo per cinque miliardi di dollari l'anno in modo da aiutare Israele a difendersi dall'Iran e da altre minacce regionali. Questo, secondo i media, uno degli obiettivi del premier israeliano Benyamin Netanyahu che domenica prossima partirà per gli usa dove lunedì dovrebbe incontrare alla Casa Bianca il presidente Barack Obama. Un faccia a faccia in un anno.



Call Issued to Retake Gaza Following Renewed Rocket Fire. [[ il questo modo sharia ONU OCI NATO la comunità internazionale dice: che è giusto il terrorismo quindi Israele è stato giuridicamente condannato nella sua esistenza tutto è stato uno sbaglio! ma noi non possiamo pensare di avere vissuto 66 anni in questo modo! è chiaro i satanisti del sistema massonico Illuminati farisei hanno tradito hanno deciso di rovinare il genere umano! ] Foreign Minister Avigdor Liberman reiterates call to crack down on Hamas in Gaza says 'limited' operation could prove ineffective. Foreign Minister Avigdor Liberman proposed that Israel should "consider" retaking Gaza on Sunday noting that a "limited" operation in Judea and Samaria against Hamas could prove ineffective. "We have to decide whether we are going to explore the alternative of full occupation of the Gaza Strip" Liberman said on IDF Radio's "Good Morning Israel" show. "We saw that a limited operation only strengthens Hamas in the end; the alternative is clear." This is not the first time Liberman has suggested retaking Gaza. The Foreign Minister has proposed a full operation against Hamas there multiple times over the past year following several periods of heavy rocket fire from Hamas and Islamic Jihad. Liberman's comments surface less than 24 hours after Gaza terrorists rained even more rockets on Israel with one setting fire to plastics and paint factories in the southern city of Sderot Saturday. Four workers managed to escape the factories before they were set ablaze police spokesperson Micky Rosenfeld told AFP. The IAF responded Saturday night by striking nine terror targets in Gaza. Since Operation Brother's Keeper began seventeen days ago no fewer than 23 rockets from Gaza have hit Israel an IDF spokesperson noted Sunday.

holy Mary De Finibus Terrae lorenzoJHWH

Binyamin Netanyahu I think that to him someone will have to give: the Peace Prize to be given to every traitor like him in the new monument to shoah2 for the new genocide of all Israelis! because it is clear after their genocide I will be forced to together to Iran at the founding of new TRUE Israel against all the satanism of Rothschild the Witch bitch! ]

holy Mary De Finibus Terrae lorenzoJHWH

Binyamin Netanyahu io penso che a lui qualcuno dovrà dare: il premio della pace che deve essere dato ad ogni traditore nel nuovo monumento per shoah2 per il nuovo genocidio di tutti gli israeliani! perché è chiaro dopo il loro genocidio io sarò costretto insieme: allo Iran a fondare di nuovo VERO Israele: contro tutti i satanismi di Rothschild la strega puttana! ] [ Binyamin Netanyahu Vows to Outlaw Raed Salah's Islamic Movement in Israel. Prime Minister blames Friday's anti-Israel rally on terror-linked group promises to crack down following calls to abduct IDF soldiers. By Hezki Ezra Tova Dvorin 6/29/2014 Prime Minister Binyamin Netanyahu opened his weekly cabinet meeting by addressing anti-Israel incitement on Friday outside Umm-Al-Fahm adding to a chorus of criticism regarding a rally calling for the abduction of Israeli soldiers. "Outrageous calls were heard supporting the kidnapping of Israeli soldiers" the Prime Minister began. "Most of Israel's Arab citizens do not support this and I call on their leaders to stand boldly and firmly in condemning these statements." Until then he said he would fight the incitement. "As Israeli citizens we cannot accept and put up with such outrageous statements" Netanyahu warned. "The IDF protects all of us." Netanyahu also warned that the incident is directly linked to activity from the northern branch of the Islamic Movement headed by Sheikh Raeh Salah. Salah was recently banned from traveling abroad in connection with anti-Israel incitement and Netanyahu vowed to outlaw the group entirely. "In many cases those behind these readings behind these protests are the northern branch of the Islamic Movement" the Prime Minister said. "[The movement] constantly preaches against Israel and has publicly identified with terrorist organizations like Hamas. Therefore I have instructed the competent officials to explore the possibility of declaring the northern branch of the Islamic movement as blacklisted." "This announcement will provide significant tools for the security authorities to battle the movement" he added. Transportation Minister Yisrael Katz (Likud) agreed. "It is a most necessary action following a weekend demonstration in Umm al-Fahm [to outlaw the group] as I requested years ago" Katz said explaining that the group's activities are known throughout the Middle East. The Israeli government in late May began discussions on whether to declare Salah's Islamic Movement in Israel an illegal organization. Salah has been jailed for incitement in the past after calling followers to physically block Jews from entering the Temple Mount and has been sentenced in the past for incitement and assault among other nationalistically-motivated crimes. The Islamic Movement has also been involved in the violent "Nakba Day" protests opposing Israel's existence. Il primo ministro accusa manifestazione anti-israeliana del Venerdì su gruppo terroristico legato promette di reprimere a seguito di inviti a rapire soldati israeliani. Per Hezki Ezra Tova Dvorin 2014/06/29 Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha aperto la sua riunione di gabinetto settimanale affrontando istigazione anti-israeliana il Venerdì di fuori Umm-Al-Fahm aggiungendo un coro di critiche in merito a una manifestazione che chiede il rapimento di soldati israeliani. "Outrageous chiamate sono state ascoltate sostenere il rapimento di soldati israeliani" il Primo Ministro ha cominciato. "La maggior parte dei cittadini arabi di Israele non supportano questo e chiedo loro leader a stare con coraggio e fermezza nel condannare queste dichiarazioni." Fino ad allora disse avrebbe combattuto l'incitamento. "Come cittadini israeliani non possiamo accettare e sopportare tali dichiarazioni oltraggiose" ha avvertito Netanyahu. "L'IDF protegge tutti noi." Netanyahu ha anche avvertito che l'incidente è direttamente collegata all'attività dal ramo settentrionale del Movimento islamico guidato dallo sceicco Salah Raeh. Salah è stato recentemente vietato di viaggiare all'estero in connessione con istigazione anti-israeliana e Netanyahu ha promesso di mettere fuori legge il gruppo del tutto. "In molti casi quelli dietro queste letture dietro a queste proteste sono il ramo settentrionale del Movimento islamico" ha detto il Primo Ministro. "[Il movimento] predica costantemente contro Israele e ha pubblicamente identificato con organizzazioni terroristiche come Hamas. Pertanto ho incaricato i funzionari competenti per esplorare la possibilità di dichiarare il ramo settentrionale del movimento islamico come lista nera." "Questo annuncio fornirà strumenti significativi per le autorità di sicurezza per combattere il movimento" ha aggiunto. Ministro Trasporti Yisrael Katz (Likud) ha accettato. "Si tratta di una azione più necessaria a seguito di una manifestazione weekend a Umm al-Fahm [di mettere fuori legge il gruppo] come ho richiesto anni fa" ha detto Katz spiegando che le attività del gruppo sono conosciuti in tutto il Medio Oriente. Il governo israeliano a fine maggio ha iniziato le discussioni sull'opportunità di dichiarare Movimento islamico di Salah in Israele un'organizzazione illegale. Salah è stato incarcerato per istigazione in passato dopo aver chiamato i seguaci di bloccare fisicamente gli ebrei di entrare nel Monte del Tempio ed è stato condannato in passato per incitamento alla violenza e aggressione tra gli altri reati nazionalistica-motivati​​. Il Movimento islamico è stato coinvolto anche nelle violente proteste "Nakba Day" opposti l'esistenza di Israele.

holy Mary De Finibus Terrae lorenzoJHWH

ISIS Edging Closer to Israel [[it's all because of the SHARIA if it is impossible to live with Muslims then this week all Palestinians should be deported to Syria! we can not play with a poisonous snake taking him by the tail! Killed Sharia then Muslims will no longer be a threat to the human race! This war against Islamic terrorism can not be won in any other way! but maybe you need of a world war that's why you do not condemn sharia!

holy Mary De Finibus Terrae lorenzoJHWH

ISIS Edging Closer to Israel [[ è tutta colpa della SHARIA se è impossibile convivere con gli islamici quindi questa settimana tutti i Palestinesi devono essere deportati in Siria! non possiamo giocare con un serpente velenoso prendendolo per la coda! Uccisa la Sharia poi musulmani non saranno più una minaccia contro il genere umano! Questa guerra contro il terrorismo islamico non può essere vinta in altro modo! ma forse voi avete bisogno di una guerra mondiale ecco perché voi non condannate la sharia! ] Former National Security Council director Yaakov Amidror says Israel needs to be prepared to assist Jordan in fighting off ISIS. By Yaakov Levi. First Publish: 6/29/2014 Speaking Sunday former National Security Council director Yaakov Amidror said that if Jordan requested Israeli assistance in preventing its border with Iraq from being overrun by forces belong to to ISIS the Islamic State of Iraq and the Levant then Israel would have little choice but to help. "It's not just in Jordan's interest but in Israel's as well to work together to solve this problem" he said. As the Sunni Islamist forces of ISIS have overrun Iraq edging ever closer to that country's border with Jordan Amman has expressed nervousness that it could be the group's next target. Some ISIS sources have already made unconfirmed claims to have seized a Jordanian town although those reports appear to be false. Jordan on Friday deployed massive army forces on its Iraqi border including tanks army vehicles missile launchers and soldiers reported Yedioth Aharonoth citing the Arab news source Asharq Al-Aswat. In the Arabic report Jordanian sources were quoted as claiming that the Iraqi army still controls the area just over the Jordanian border but that they have already lost control over adjacent areas. A senior Jordanian captain told the paper the army is at maximum preparedness so as to be able to get involved at a moment's notice. Jordan has good reason to worry; ISIS Islamists have publicly called for Jordanian King Abdullah's execution declaring him a traitor to Islam who has joined forces with the West. ISIS threatened to "slaughter" the "tyrant" Abdullah in a recent video which was uploaded to YouTube. The video features a Jordanian citizen and member of the Islamist group who is seen tearing up his passport and throwing it in a fire while vowing to launch a suicide attack inside Jordan. Earlier this month former Israeli intelligence expert Jacques Neriah suggested in a CNN interview that Israel must prepare itself for the eventuality that the battle could reach the shores of Tel Aviv - despite the fact that the fighting rages more than 915 kilometers (595 miles) away. According to Neriah the current crisis in the Middle East has made Israel relatively quiet and could buy the IDF time to prepare. "Everyone is busy killing one another in the Arab world - it gives Israel a 'time out' to reorganize and to prepare itself for the long run" Neriah stated. "If Iraq falls in the hands of ISIS then we will have a terrorist state - where terrorists will be trained will be equipped will be financed by an [entire] state and not by an organization which is [in] hiding." Meanwhile a report in the Daily Beast claimed that Israeli and US officials have already confirmed that their countries would join the battle against ISIS should it attack Jordan with whom Israel has a peace treaty. Thomas Sanderson co-director for transnational threats at the Center for Strategic and International Studies told the Daily Beast that in his estimation any ISIS attack on Jordan would be viewed in both Washington and Jerusalem as a threat to national security. "I think Israel and the United States would identify a substantial threat to Jordan as a threat to themselves and would offer all appropriate assets to the Jordanians" he said. Concerns in Israel over ISIS's rapid territorial gains in Syria and Iraq comes amid claims ISIS-linked terror cells have been involved in recent rocket fire against southern Israel. On Saturday it was revealed that two Gazan terrorists killed in an IAF precision strike for launching rockets against Israeli civilians were members of a jihadi group linked to ISIS. Parlando Domenica ex direttore del National Security Council Yaakov Amidror ha detto che se la Giordania ha chiesto l'assistenza di Israele nel prevenire il confine con l'Iraq da essere invaso da forze appartengono a ISIS lo Stato islamico dell'Iraq e il Levante allora Israele avrebbe avuto altra scelta che aiutare. "Non è solo nell'interesse della Giordania ma anche per lavorare insieme per risolvere questo problema di Israele" ha detto. Mentre le forze islamiste sunnita di ISIS hanno invaso l'Iraq bordatura sempre di più a bordo di quel paese con la Giordania Amman ha espresso nervosismo che potrebbe essere il prossimo obiettivo del gruppo. Alcune fonti ISIS hanno già fatto affermazioni non confermate di aver sequestrato una città giordana anche se tali relazioni sembrano essere false. Giordania Venerdì schierato massicce forze armate sul confine iracheno tra cui carri armati veicoli militari lanciamissili e soldati riferito Yedioth Aharonoth citando la fonte di notizie arabo Asharq Al-Awsat. Nella relazione araba fonti giordane sono stati citati come dicendo che l'esercito iracheno controlla ancora la zona appena oltre il confine giordano ma che hanno già perso il controllo sulle aree adiacenti. Un capitano giordano anziano ha detto al giornale l'esercito è al massimo la preparazione in modo da essere in grado di essere coinvolti in un momento di preavviso. Jordan ha buone ragioni di preoccuparsi; ISIS islamisti hanno chiesto pubblicamente per l'esecuzione del re giordano Abdullah dichiarandolo un traditore dell'Islam che ha unito le forze con l'Occidente. ISIS ha minacciato di "massacro" il "tiranno" Abdullah in un video recente che è stato caricato su YouTube. Il video presenta un cittadino giordano e membro del gruppo islamico che è visto strappare il suo passaporto e gettandolo nel fuoco mentre promettendo di lanciare un attacco suicida all'interno Jordan. All'inizio di questo mese l'ex esperto di intelligence israeliano Jacques Neria suggerito in una intervista alla CNN che Israele deve prepararsi per l'eventualità che la battaglia potrebbe raggiungere le coste di Tel Aviv - nonostante il fatto che la lotta infuria più di 915 km (595 miglia) di distanza. Secondo Neria l'attuale crisi in Medio Oriente ha fatto Israele relativamente tranquilla e potrebbe acquistare il tempo IDF di preparare.
"Ognuno è occupato uccidersi a vicenda nel mondo arabo - dà a Israele un 'time out' per riorganizzarsi e prepararsi per il lungo termine" ha dichiarato Neria. "Se l'Iraq cade nelle mani di ISIS allora avremo uno stato terrorista - dove verranno addestrati i terroristi saranno dotati saranno finanziati da un [intero] stato e non da un'organizzazione che è [in] nascondere." Nel frattempo un rapporto del Daily Beast ha affermato che i funzionari israeliani e statunitensi hanno già confermato che i loro paesi avrebbero unirsi alla battaglia contro ISIS dovrebbe attaccare Jordan con la quale Israele ha un trattato di pace. Thomas Sanderson co-direttore per le minacce transnazionali presso il Centro di Studi Strategici e Internazionali ha detto al Daily Beast che nella sua stima qualsiasi attacco ISIS su Jordan sarebbe visto in Washington e Gerusalemme come una minaccia alla sicurezza nazionale. "Credo che Israele e gli Stati Uniti dovrebbero identificare una minaccia sostanziale per la Giordania come una minaccia per se stessi e offrirebbero tutte le attività necessarie per i giordani" ha detto. Le preoccupazioni in Israele oltre rapidi guadagni territoriali di ISIS in Siria e in Iraq arriva in mezzo a rivendicazioni cellule terroristiche ISIS-linked sono stati coinvolti nel recente lancio di razzi contro il sud di Israele. Sabato scorso è stato rivelato che due terroristi di Gaza uccisi in un attacco di precisione IAF per il lancio di razzi contro i civili israeliani erano membri di un gruppo jihadista legato a ISIS.

holy Mary De Finibus Terrae lorenzoJHWH

Benjamin Netanyahu -- [ Rothschild 666 Bush 322 ci hanno rubato la sovranità monetaria e sono comodamente seduti alle loro poltrone ed aspettano il nostro sfiancamento da secoli dall'atto di fondazione della Banca di Inghiterra! sono loro che creano tutte queste situazioni pazzesche avendo i secoli: a loro disposizione.. ] e poiché tu non dici niente contro di loro e l'Iran invece ha la sovranità monetaria) io posso affermare che anche tu sei il loro criminale! ed il nucleare pakistano ti fa meno paura perché la ARABIA SAUDITA è il tuo alleato momentaneo? .. come la tua shoah dorme tranquilla finché Rothschild 666 Bush 322 vivono?

http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/zecchi-vigilare-sui-gender-e-la-nuova-dittatura.aspx
Si dice "d'accordissimo" che l'educazione comprenda anche il tema dell'omosessualità e che nessuna discriminazione sia accettabile soprattutto a scuola "ma il trasformare questa convinzione in una battaglia politica è mistificatorio è violento nei confronti dei bambini. Occorre reagire là dove è possibile bisogna creare argini di confronto pacifico". Tra i genitori sconcertati dalle linee guida dell'Unar (i tre ormai famigerati volumi dedicati alle scuole elementari medie e superiori poi ritirati dal web) e dall'ideologia del gender imposta come indottrinamento fin dalla tenera età c'è Stefano Zecchi ordinario di Filosofia alla Statale di Milano e scrittore ma anche padre di un bimbo di 10 anni.

Fiabe gay alle materne problemini di aritmetica con personaggi omosessuali alle elementari narrativa e film transgender alle superiori la parole padre e madre cancellate dai moduli... Come si arriva a questo? A chi giova?
Ci sono due livelli di ragionamento. Il primo è culturale filosofico il secondo più pedagogico. Oggi in politica c'è una forte difficoltà a dare un senso culturale alle proprie differenziazioni così il laicismo proprio della sinistra ha trasportato il suo armamentario ideologico nel tema dell'abolizione dei generi. Dire che i generi non sono più maschio e femmina ma addirittura 56 tipi diversi diventa la battaglia per un'identità politica. Come prima credevano sinceramente che il comunismo salvasse il genere umano e si riconoscevano nella moralità ineccepibile così oggi sostengono che il gender salva dall'abbrutimento. Ma così la politica diventa biologismo selezione della specie darwinismo deteriore. Basta leggere i loro testi.

E sul piano pedagogico? La scuola è particolarmente nel mirino di queste folli ideologie.
È giusto che l'educazione comprenda anche l'omosessualità e soprattutto il rispetto delle differenze ma senza portare il tema sotto le bandiere mistificatorie che vedo oggi. Una cosa è il dato biologico altro è la sovrastruttura culturale: un giorno arriveremo a difendere il pedofilo in fondo è un uomo che persegue una sua preferenza sessuale e addirittura l'incesto...

La libertà di educazione per i propri figli è un principio costituzionale. Eppure oggi è minato da una "educazione di Stato" che gli ideologi del gender vorrebbero imporre.
È chiaro che più si sa e meglio è è persino banale dirlo ma chi deve sapere? I docenti. Devono essere formati bene per prevenire ogni forma di bullismo che crea vere tragedie personali e fare mediazione tra le sensibilità della classe. Ma lasciate in pace i bambini: su di loro si sta esercitando un'ideologia violenta che non dovrebbe nemmeno lambirli. D'altra parte è tipico dei regimi che come prima cosa si appropriano delle scuole: questo sta diventando un regime e infatti tutti hanno paura di reagire anche solo dire che il padre è un uomo e la madre una donna è diventato un atto di "coraggio". Siamo al grottesco.

Eppure alcune scuole si adeguano subito: via le fiabe perché il principe ama la principessa via anche la festa del papà (chissà perché della mamma no)...
È il frutto di una demolizione della figura del padre che arriva da lontano dagli anni '70 quando si è cominciato a distruggere la famiglia dal "capo". Sfasciata la famiglia è chiaro che dopo puoi sfasciare anche i due diversi ruoli di padre e madre e che oggi sia a pezzi lo dice la facilità con cui si sciolgono i matrimoni: quando si accetta una visione così "allegra" di famiglia aperta senza legami tutto diventa possibile. Annientare la madre è più difficile perché è la figura biologica anche se affitti un utero è ancora femminile finché almeno la tecnologia non riuscirà in cose mostruose e allora saremo di nuovo al nazismo. Ma io non credo si arriverà a tanto.

Lei è ottimista? La storia insegna che nei regimi si cade senza avvedersene.
Ormai la nostra società ha consolidato un forte individualismo la teoria del gender non diventerà un fenomeno di massa lascerà il tempo che trova: io non sono terrorizzato sono disgustato che è diverso. Tuttavia bisogna avere delle attenzioni attrezzarsi perché i nostri figli possano crescere in una dimensione – religiosa o laica che sia – di libertà. Mia madre era maestra e per una vita ha insegnato nella scuola statale io ho studiato e insegnato sempre nello Stato lo stesso fa mia moglie... ma mio figlio studia in una scuola paritaria: lì ho la garanzia che cresca libero dall'arroganza degli "inappuntabili moralmente". Lo ripeto non voglio crociate dobbiamo creare argini di confronto pacifico e informare i docenti ma non fare violenza sui piccoli. Chi ha autorità morale – oltre alla Chiesa anche la politica – si faccia sentire la buona sinistra parli dica la sua ne abbiamo bisogno.

===========================

http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/non-rassegnarsi-all-indifferenza.aspx
La logica dell'indifferenza oggi così endemica sembra infiltrarsi nei settori più sottili della coscienza dell'uomo contemporaneo. Il quale probabilmente presume di esercitare una sua piena libertà: quella appunto di attenersi all'indifferenza. E di potersi accomodare così in un gaudente cinismo. Che cos'è l'indifferenza se non il modo più economico anestetico e rassicurante di convivere con l'alterità e la diversità? In realtà l'umano non si rassegna all'indifferenza; anzi la sua natura lo spinge a cercare la differenza l'alterità l'altrove.


Se oggi pare accadere il contrario è in quanto la società del cosiddetto benessere ha stravolto l'idea di libertà. Essa si è ripiegata su se stessa fino a diventare autoreferenziale ed esente da responsabilità. La tendenza all'individualismo all'edonismo alla creazione di una barriera protezionistica verso il prossimo hanno permesso il trionfo dell'indifferenza. Si tratta in effetti di un impoverimento quasi di una sorta di collasso della soggettività. L'uomo contemporaneo tende a rinunciare a un'idea grande di libertà per garantirsi piccole felicità rassicuranti.


Facciamo un esempio che fa riferimento al fascicolo – "Educare alla diversità nella scuola" – che il Dipartimento delle Pari opportunità e il Miur propongono agli insegnanti di tutte le scuole. Come Avvenire ha ampiamente riferito troviamo domande esercizi questionari risposte e suggerimenti intorno alla questione dell'omofobia e della discriminazione. Vi sono alcune domande (retoriche) tra cui questa: "Perché alcuni individui sono attratti da persone dello stesso sesso?". Risposta: "Per la stessa ragione per cui altri individui sono attratti da persone del sesso opposto" (p. 23). Sembra l'inizio di una barzelletta purtroppo non è così. Riuscirà questa risposta a placare la feconda curiosità degli studenti? Non credo proprio. Ma non importa.


Quel che conta è che l'individuo finalmente libero da pregiudizi potrà ritenersi esente da ogni omofobia e discriminazione. Il nostro insegnante prosegue la lettura dello stesso fascicolo. Si ferma poi pensoso su un'altra frase: "L'età avanzata la tendenza all'autoritarismo il grado di religiosità di ideologia conservatrice di rigidità mentale costituiscono fattori importanti nel delineare il ritratto di un individuo omofobo" (p. 11). Il nostro si sente attanagliato da frenetici dubbi: quali di queste cinque caratteristiche potrebbe riguardarmi da vicino? Ben presto per ciascuna delle suddette caratteristiche a rischio di omofobia trova un rimedio.

E pensa: farò più palestra per combattere l'età avanzata sarò più accondiscendente per smussare la tendenza all'autoritarismo frequenterò di meno la mia parrocchia per diminuire il grado di religiosità sarò un po' più progressista per addolcire la posizione conservatrice rinuncerò a qualche mio principio morale per attenuare la rigidità mentale. Alla fine non sarò più omofobo mai più. Ma appena giunge a simile conclusione gli viene da constatare che in effetti non lo è mai stato. Non ha mai spinto nessuno a rinunciare alla propria differenza. E quindi? In lui a questo punto irrompe un barlume di libertà di quella libertà che cresce sul terreno di verità calpestate: non si precipita a chiudere il fascicolo per passare impassibile oltre ma si prende la libertà di parlarne ad altri di discuterne di confrontarsi di sentire ulteriori pareri.


Insomma la libertà che oggi viene proposta sembra davvero una trappola: se la eviti sei considerato un retrivo; se invece la pratichi assiduamente puoi compiacerti di fronte al (tuo) modo di essere un uomo illuminato all'altezza dei tempi. Ma ti inganni. Infatti come da sempre gli umani sanno la libertà non è gratuità. Non è "all inclusive" tutto compreso e già pronta all'uso. Non è un bene di consumo. Non si lascia consumare perché ogni volta esige una riconquista. La libertà è una pratica della differenza.

http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/caso-giulio-cesare-libro-sesso-cantelmi.aspx

Nel libro non c'è nulla che possa turbare un ragazzo del 2014 che su internet avrà avuto modo di informarsi con molta meno fatica circa l'arte amatoria". Scriveva così ieri su la Repubblica Melania Mazzucco autrice di Sei come sei che – fatto leggere in classe ai ginnasiali del Giulio Cesare prestigioso liceo classico romano – ha guadagnato ai professori che lo hanno imposto una denuncia per diffusione di materiale osceno. Colpa di un passaggio del libro in cui si descrive un rapporto orale. Che sia tra due uomini è marginale: se in ginocchio nei bagni ci fosse stata una sedicenne invece di un prestante giovanotto poco sarebbe cambiato.

Il problema non è il sesso dei protagonisti ma l'età dei lettori. Malgrado le convinzioni di Mazzucco il fatto che per un adolescente sia fin troppo facile raffazzonare informazioni sulla sessualità e "l'arte amatoria" non è una buona ragione per rincarare la dose. Anzi: "È vero sul web si trova di tutto e i ragazzi sono esposti ai messaggi inadatti alla loro età. Ma tanto più l'ipersessualizzazione dei bambini e degli adolescenti è un problema grave e ingravescente tanto più gli adulti devono mediare e modulare ogni informazione sulla sessualità".

Tonino Cantelmi parla dall'alto della sua esperienza di psichiatra forte della sapienza di genitore di cinque figli "uno che ha frequentato il Giulio Cesare in passato uno che lo frequenta attualmente uno che si appresta a frequentarlo". Che sia affezionato al liceo – prossimo a festeggiare gli ottant'anni di attività – sembra indubitale. Eppure non lesina le critiche: "Omofobia e bullismo sono sempre da contrastare. Il modo in cui si decide di agire però deve essere rispettoso di tutte le sensibilità perché si tratta di temi delicati che riguardano le persone e la loro intimità più profonda. La precauzione non è mai troppa – spiega – quando si ha a che fare con l'ipersensibilità dei ragazzi". Il rischio è facile da intravvedere: chi si straccia le vesti accusando il prossimo di oscurantista discriminazione finisce per discriminare chi ha convinzioni diverse.

"Al Giulio Cesare è stata messa in discussione la libertà educativa delle famiglie i docenti si sono arrogati la scelta di decidere quali messaggi trasmettere ai ragazzi e come. Ma la scuola – prosegue Cantelmi – non può entrare a gamba tesa in questioni così delicate consultare i genitori è doveroso".

La contrapposizione tra le varie anime della scuola – docenti ragazzi famiglie – non paga mentre una sana concertazione un dialogo e una collaborazione più stretti sarebbero salutari. "Anche perché – riflette lo psichiatra – contrastare l'omofobia e il bullismo violentando le altrui sensibilità non è un buon servizio alla lotta alle dicriminazioni. Di più è controproducente. Si finisce per ottenere l'effetto opposto".
La "storiaccia romana non riguarda solo un romanzo" scriveva giustamente ieri la Mazzucco parlando anche del diritto "di scrivere di tutto di informare di dare ai ragazzi strumenti per elaborare opinioni". Oltre ai diritti degli scrittori degli insegnanti e degli studenti si poteva dedicare un pensiero anche i diritti dei genitori alla libertà di ogni papà e di ogni mamma di scegliere come parlare di sesso ai figli. Di scegliere di escludere dal discorso le fellatio nei bagni. Oppure di includerla. Una scelta che pare non abbiano avuto.

Non basta neppure che la preside Micaela Ricciardi – che ieri ha avuto tempo di parlare con tutti ma con Avvenire no – sia convinta che linguaggio e modi del libro "siano delicati" e che il testo sia adatto ai suoi studenti ginnasiali "perché la storia è narrata attraverso gli occhi di una ragazzina di 11 anni". Né serve scomodare Saffo Catullo e Marziale. "Una quattordicenne la scaturigine di tutta la vicenda si è sentita violentata da quel che leggeva e si è rifiutata di proseguire il compito. A chi fa della battaglia alla discriminazione la propria bandiera – prosegue Cantelmi – questo sarebbe dovuto bastare per mettersi in discussione. Invece il tema del contrasto all'omofobia e al bullismo è ormai improntato al pensiero unilaterale alla valorizzazione di un certo genere di convinzioni alla denigrazione delle altre. Basta dissentire come ha fatto con coraggio la ragazzina per essere tacciati di beceraggine e di arretratezza. Non è giustificato contrastare la violenza con altrettanta violenza".

Di tutt'altro parere la Flc-Cgil che esprime "piena solidarietà" ai docenti del Giulio Cesare. "Si vuole colpire la libertà d'insegnamento e di espressione e per questa ragione – si legge nel comunicato – occorre una risposta forte e decisa per il pieno rispetto dei diritti e dei valori costituzionali". Mentre il Codacons si è guadagnato il consueto lancio di agenzia offrendo assistenza legale ai professori denunciati. "La vicenda – ha dichiarato il portavoce dell'associazione – rappresenta una grave aggressione all'uguaglianza dei sessi e alla libertà di espressione e di insegnamento prevista dalla Costituzione Italiana".
===============
http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/al-giulio-cesare-abbiamo-perso-tutti.aspx
Mettiamo subito le cose in chiaro. Per quanto ci riguarda non intendiamo iscriverci a una battaglia tra oscurantisti e illuministi tra omofobi e omosessualisti tra sostenitori della libertà assoluta della letteratura e nostalgici dell'indice dei libri proibiti. Anzi riteniamo che nella vicenda del liceo "Giulio Cesare" di Roma il gioco perverso dei luoghi comuni e delle speculazioni abbia distribuito in modo equanime il suo fardello dannoso di strumentalizzazioni pelose e di banalità ad alto rischio. Noi vogliamo seriamente parlare di opportunità educative. E vorremmo farlo guardando serenamente negli occhi quegli insegnanti che hanno scelto di far leggere ai ragazzi quindicenni di due classi della quinta ginnasio il romanzo "Sei come sei" di Melania Mazzucco. Libro intenso e problematico che può avvincere per il vissuto sofferente dei protagonisti o respingere per la crudezza del linguaggio. In questa vicenda però non è discussione la qualità del romanzo ma l'opportunità di una scelta.


E allora signori docenti senza ammantarvi di ideologismi e senza indulgere al politicamente corretto dite per favore qual era il vostro obiettivo. Davvero eravate convinti che imponendo a ragazzi e ragazze quindicenni di soffermarsi su descrizioni disgustosamente realistiche di un rapporto orale tra due ragazzini senza esclusione di minuziosi tracciati dei liquidi organici in uscita e in entrata avreste potuto combattere l'omofobia e la discriminazione? Davvero immaginavate di arricchire lo spirito di alcune decine di adolescenti la loro capacità critica il loro gusto lessicale la loro finezza introspettiva con un romanzo in cui per esempio l'educazione affettiva di uno dei protagonisti ha come fondamento un turbine di rapporti mercenari per soli uomini a cui il poveretto offre il proprio corpo "nelle macchine imboscate in losche stradine di campagna". Per rispetto dei lettori non vogliamo aggiungere altre citazioni ma il realismo descrittivo raggiunge in molti passaggi una crudezza che sorprende e disorienta un adulto figurarsi un adolescente. Eppure ripetiamo qui non è in gioco la qualità del romanzo.


Chi ama il genere è liberissimo di immergersi nella lettura e di apprezzare l'inventiva della scrittrice. Ma un ragazzo di quindici anni ha la maturità e la preparazione per leggere un testo del genere? Per cogliere la fragilità umana dei protagonisti e la complessità dei problemi che si intrecciano – fecondazione assistita una famiglia con due padri tra gli altri – senza lasciarsi turbare da un turpiloquio spesso fitto incalzante e da descrizioni di approcci sessuali tanto esplicite anatomicamente quanto povere di spessore umano? Siete proprio certi cari insegnanti di aver offerto in questo modo ai vostri allievi spunti educativi equilibrati e sereni? Non siete mai stati colti dal dubbio di aver forse ceduto alla moda sempre più impetuosa e questa sì intollerante che potremmo definire omosessualismo? Quella tendenza per cui tutti gli spunti le sollecitazioni le richieste di apertura che vengono da quel certo mondo devono comunque e in ogni caso imporsi per diritto superiore e di conseguenza devono essere imposte anche a ragazzi quindicenni con l'autorevolezza e la credibilità che comunque deriva signori docenti dal vostro stare in cattedra?


Secondo quanto riferiscono alcuni genitori del "Giulio Cesare" il "consiglio" di quella lettura avrebbe suscitato in non pochi ragazzi disagio disorientamento qualche momento di profondo imbarazzo interiore. Troppo facile rifugiarsi nella constatazione un po' banale che "tanto sul web vedono già tutto". Ma è questa la funzione della scuola? Uniformarsi al peggio propinato dalla rete? Adeguarsi al nulla etico che esala dai peggiori siti pornografici? Oppure compito degli insegnanti a cui affidiamo i nostri figli dovrebbe essere mediare filtrare offrire con delicatezza e prudenza chiavi di lettura commisurate all'età e alla sensibilità dei ragazzi.

Di tutto si può e si deve parlare a scuola. Ma con la misura e la sensibilità che a un insegnante dovrebbe derivare dal suo essere adulto responsabile e dal suo dovere di esercitare al di là del dato biologico compiti di paternità e di maternità verso i giovani che stanno di fronte per molte ore al giorno. Invece nel caso del "Giulio Cesare" tutto questo è stato probabilmente capovolto annullato persino calpestato. Se soltanto a uno degli studenti quelle pagine hanno avuto l'effetto di un pugno nello stomaco di una violenza gratuitamente inferta e incolpevolmente subita la scuola ha perso un'altra preziosa occasione per risultare credibile. I pugni dei violenti contro le persone omosessuali non si combattono così. Con scelte e imposizioni sbagliate. Se è vero che la scuola è con la famiglia radice e futuro della convivenza sociale allora dobbiamo ammetterlo abbiamo un po' perso tutti
=================================
http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/I%20commenti/Pagine/quei-doppi-sganassoni-di-parole.aspx
Caro direttore
dopo l'articolo di "Avvenire" che ha sollevato il caso sulla stampa nazionale ho voluto leggerne altri pubblicati su vari quotidiani a proposito della denuncia sporta da due associazioni per il libro di Melania Mazzucco "Sei come sei" fatto leggere agli studenti ginnasiali del liceo Giulio Cesare di Roma. Confesso che mi ha colpito il tenore minimizzante e fuorviante della maggior parte degli articoli a proposito dei contenuti controversi (fecondazione eterologa coppie omogenitoriali etc.) oltre che in qualche passaggio francamente osceni ivi proposti. Tranne un giornalista della "Stampa" Tosatti nessuno ha avuto il coraggio di riportare nella sua crudezza il brano particolarmente esplicito che descrive in termini compiaciuti il rapporto orale tra "il muscoloso ruvido stopper della squadra dell'oratorio" e "Giose". Capisco che è roba forte ma a mio parere andrebbe rilanciato senza troppe reticenze per far capire ai buonisti e agli pseudo-miti fautori del "dialogo inclusivo" che livello di lettura è stato proposto agli studenti dei primi anni del liceo. È una questione non certo di pruderie o confessionale né tantomeno partitica (alla larga dalle tristi e misere manifestazioni di intolleranza dispiegate da certi estremisti) ma di rispetto delle elementari conoscenze delle fasi evolutive e di maturazione psico affettiva degli studenti stessi che si deve reagire con pacata fermezza a quel tipo di proposte. Forse anche i genitori più "progressisti" di adolescenti liceali dopo la effettiva conoscenza di quanto è stato propinato si farebbero due domande in più sull'opportunità di far leggere contenuti di quel tipo con la scusa della educazione alla diversità. Tra l'altro oltre al rischio di una mera induzione a comportamenti imitativi di stampo omosessuale in una età tipicamente omoaffettiva che nulla ha da spartire con l'orientamento omosessuale quel tipo di lettura rischia di innescare vera sessuofobia piuttosto che omofobia: ragazzi potrebbero reagire davvero con schifo a certe descrizioni confondendo i comportamenti con le persone e comunque non integrando armonicamente la gestione delle inevitabili pulsioni sessuali con la loro opportuna guida e interpretazione. Queste considerazioni per quanto mi riguarda vanno di pari passo con una chiara presa di distanza da manifestazioni politiche estremistiche che risultano un boomerang facilmente utilizzabile da chi si trincera per difendersi dalla denuncia dietro al mantra del "razzismo fascista e omofobico". La natura prepartitica preconfessionale puramente antropologica del convincimento di una realtà dell'essere umano che è segnato dalla differenza sessuale chiamato alla relazione e di cui la sessualità maschile e femminile in comunione stabile e fedele rappresenta la più luminosa immagine oltre che la difesa della sacrosanta libertà educativa dei genitori sono la vera pars construens da salvaguardare e promuovere in questo momento di gendercrazia imperante.
Chiara Atzori medico

Caro direttore
sono insegnante genitore di 8 figli nonno di 3 nipoti. Voglio farle sapere che ho apprezzato molto l'editoriale di Luciano Moia sulla vicenda della cosiddetta "educazione sessuale" al Liceo "Giulio Cesare" di Roma. Piena condivisione. Di contro mi ha lasciato davvero di stucco l'intervista rilasciata a "Repubblica" dal ministro Giannini la quale approva apertamente l'iniziativa dei docenti del liceo romano pur ammettendo candidamente di non aver letto il libro in questione. Come può un ministro dell'Istruzione in modo così leggero di fronte a una questione di delicatissima rilevanza educativa? Come si può formulare un giudizio senza la conoscenza dei fatti e delle parole? Pare più una difesa "a priori" quindi ideologica. Eppure mi verrebbe da chiedere al ministro se ai suoi figli – all'età di 14-15 anni – farebbe davvero leggere tranquillamente i particolari oggettivamente pornografici presenti nel testo utilizzato. E voglio ribadire che qui l'omofobia non c'entra proprio per nulla: poteva anche trattarsi di una scena tra eterosessuali il problema è l'opportunità – da parte della Scuola – di proporre un testo simile a dei quindicenni. Sulla questione della sessualità oggi noi viviamo un problema drammatico che ha già ora – ma avrà ancor più in futuro – ripercussioni antropologiche e sociali pesantissime: la scissione ormai completa tra sessualità e amore. Se il ministro dell'Istruzione non comprende questo fenomeno e le sue gravi implicazioni se ritiene davvero che si possa educare a una sessualità matura attraverso racconti con concessioni alla pornografia io credo che siamo davvero allo sbando totale. E ne sono molto preoccupato per i nostri figli e i nostri nipoti.

Carlo Dionedi insegnante

Egregio direttore
chi scrive è un militante romano di Forza Nuova. Mi sorprende come nell'articolo apparso on line su "Avvenire.it" in data 29 aprile sui fatti del liceo Giulio Cesare di Roma abbiate additato come "omofobi" gli striscioni di protesta di Forza Nuova che ha al secondo punto degli otto fondamentali che ne costituiscono la dottrina politica la tutela dell'unico modello
Caro direttore,
dopo l'articolo di "Avvenire" che ha sollevato il caso sulla stampa nazionale ho voluto leggerne altri pubblicati su vari quotidiani a proposito della denuncia sporta da due associazioni per il libro di Melania Mazzucco "Sei come sei" fatto leggere agli studenti ginnasiali del liceo Giulio Cesare di Roma. Confesso che mi ha colpito il tenore minimizzante e fuorviante della maggior parte degli articoli a proposito dei contenuti controversi (fecondazione eterologa, coppie omogenitoriali etc.) oltre che, in qualche passaggio, francamente osceni ivi proposti. Tranne un giornalista della "Stampa", Tosatti, nessuno ha avuto il coraggio di riportare nella sua crudezza il brano particolarmente esplicito che descrive in termini compiaciuti il rapporto orale tra «il muscoloso ruvido stopper della squadra dell'oratorio» e «Giose». Capisco che è roba forte, ma a mio parere andrebbe rilanciato senza troppe reticenze per far capire ai buonisti e agli pseudo-miti fautori del «dialogo inclusivo» che livello di lettura è stato proposto agli studenti dei primi anni del liceo. È una questione non certo di pruderie o confessionale né tantomeno partitica (alla larga dalle tristi e misere manifestazioni di intolleranza dispiegate da certi estremisti), ma di rispetto delle elementari conoscenze delle fasi evolutive e di maturazione psico affettiva degli studenti stessi che si deve reagire con pacata fermezza a quel tipo di proposte. Forse anche i genitori più "progressisti" di adolescenti liceali, dopo la effettiva conoscenza di quanto è stato propinato, si farebbero due domande in più sull'opportunità di far leggere contenuti di quel tipo con la scusa della educazione alla diversità. Tra l'altro, oltre al rischio di una mera induzione a comportamenti imitativi di stampo omosessuale, in una età tipicamente omoaffettiva che nulla ha da spartire con l'orientamento omosessuale, quel tipo di lettura rischia di innescare vera sessuofobia piuttosto che omofobia: ragazzi potrebbero reagire davvero con schifo a certe descrizioni, confondendo i comportamenti con le persone e comunque non integrando armonicamente la gestione delle inevitabili pulsioni sessuali con la loro opportuna guida e interpretazione. Queste considerazioni, per quanto mi riguarda, vanno di pari passo con una chiara presa di distanza da manifestazioni politiche estremistiche, che risultano un boomerang facilmente utilizzabile da chi si trincera per difendersi dalla denuncia dietro al mantra del «razzismo fascista e omofobico». La natura prepartitica, preconfessionale, puramente antropologica del convincimento di una realtà dell'essere umano che è segnato dalla differenza sessuale, chiamato alla relazione e di cui la sessualità maschile e femminile in comunione stabile e fedele rappresenta la più luminosa immagine, oltre che la difesa della sacrosanta libertà educativa dei genitori sono la vera pars construens da salvaguardare e promuovere in questo momento di gendercrazia imperante.
Chiara Atzori, medico

Caro direttore,
sono insegnante, genitore di 8 figli, nonno di 3 nipoti. Voglio farle sapere che ho apprezzato molto l'editoriale di Luciano Moia sulla vicenda della cosiddetta "educazione sessuale" al Liceo "Giulio Cesare" di Roma. Piena condivisione. Di contro, mi ha lasciato davvero di stucco l'intervista rilasciata a "Repubblica" dal ministro Giannini, la quale approva apertamente l'iniziativa dei docenti del liceo romano, pur ammettendo candidamente di non aver letto il libro in questione. Come può un ministro dell'Istruzione in modo così leggero di fronte a una questione di delicatissima rilevanza educativa? Come si può formulare un giudizio senza la conoscenza dei fatti e delle parole? Pare più una difesa "a priori", quindi ideologica. Eppure, mi verrebbe da chiedere al ministro se ai suoi figli – all'età di 14-15 anni – farebbe davvero leggere tranquillamente i particolari oggettivamente pornografici presenti nel testo utilizzato. E voglio ribadire che qui l'omofobia non c'entra proprio per nulla: poteva anche trattarsi di una scena tra eterosessuali, il problema è l'opportunità – da parte della Scuola – di proporre un testo simile a dei quindicenni. Sulla questione della sessualità oggi noi viviamo un problema drammatico, che ha già ora – ma avrà ancor più in futuro – ripercussioni antropologiche e sociali pesantissime: la scissione ormai completa tra sessualità e amore. Se il ministro dell'Istruzione non comprende questo fenomeno e le sue gravi implicazioni, se ritiene davvero che si possa educare a una sessualità matura attraverso racconti con concessioni alla pornografia, io credo che siamo davvero allo sbando totale. E ne sono molto preoccupato, per i nostri figli e i nostri nipoti.

Carlo Dionedi, insegnante

Egregio direttore,
chi scrive è un militante romano di Forza Nuova. Mi sorprende come, nell'articolo apparso on line su "Avvenire.it" in data 29 aprile sui fatti del liceo Giulio Cesare di Roma, abbiate additato come "omofobi" gli striscioni di protesta di Forza Nuova, che ha al secondo punto degli otto fondamentali che ne costituiscono la dottrina politica la tutela dell'unico modello di famiglia accettabile, quella naturale, e la promozione di politiche per la crescita demografica. Liquidare l'azione pacifica dei nostri ragazzi davanti al liceo Giulio Cesare come riconducibile a una logica di contrapposizione ideologica e di opposti estremismi è riduttivo e falso, degno di bassa propaganda da circolo Mario Mieli. Noi e i nostri militanti più giovani siamo andati lì per chiedere che nelle nostre scuole si adotti una pedagogia esaltatrice delle differenze fra maschio e femmina, nei rispettivi ruoli sociali e spirituali; chiediamo che le nostre scuole non diventino luoghi per coltivare una gioventù apolide, acefala e sessualmente confusa, a uso e consumo di un sistema consumistico. La nostra, ovviamente, non era un'aggressione omofoba (termine tra l'altro dall'incerta etimologia), ma un grido di appello alle coscienze, anche e soprattutto di quei cattolici che, talvolta, sembrano essere troppo assopiti e tolleranti verso quello che è, in tutta evidenza, un piano diabolico per estirpare definitivamente il rapporto col sacro dalla vita dei nostri giovani.
Francesco Santarelli


C'è una stessa domanda che si articola dalla lettera della dottoressa Atzori a quella del professor Dionedi, entrambe ricche di profonde riflessioni. La "traduco" così: è ancora possibile in questo Paese, nel mondo mediatico e persino al Ministero dell'Istruzione, affrontare un tema per ciò che esso è, e non per ciò che si decide che debba essere? È possibile che ci si liberi dai recinti di comodo alzati da gruppi di pressione e maestrini del politicamente corretto e si entri nel merito delle questioni? La realtà del "caso Giulio Cesare" è, sfrondata delle chiacchiere inutili, molto semplice: insegnanti ginnasiali hanno assegnato a dei quindicenni di un liceo romano la lettura un libro che si segnala per il suo clima e suoi contenuti "forti", in particolare (ma non solo) un passaggio che descrive nel dettaglio un rapporto orale omosessuale maschile (su "Avvenire" pur ponendo sin da domenica scorsa il problema, cara dottoressa Atzori, abbiamo deciso di non pubblicare il testo integrale e non me ne pento). Tra questi studenti c'è chi non ci sta, lo dichiara in classe e ne subisce le conseguenze. Si muovono alcune famiglie, s'innesca una vicenda di denunce. Sul piano penale, che non mi appassiona e che non sta a me giudicare. È sul piano civile, che invece mi appassiona e mi interessa molto. Ma quasi tutti e quasi ovunque, con rare e felici eccezioni, parlano e scrivono senza fare riferimento al dato di realtà, e si concentrano su una pretesa volontà di "censura" e, manco a dirlo, su una necessaria pulsione "omofoba" in chi osa obiettare di fronte alla discutibile (e ci mancherebbe che non si potesse discuterla!) iniziativa assunta nella scuola di tutti. Luciano Moia, ieri, ha già argomentato efficacemente su quest'ultimo punto e, dunque, non ci torno su. Ma il girare al largo dal cuore della questione, il risolverla in un peana alla "libera letteratura" è ridicolo e fuorviante. Qui si parla di educazione. E di appropriatezza dei mezzi. Faccio solo un esempio, e nulla più (anche perché gli esempi potrebbero essere diversi e tutti efficaci). Ma parlare di omosessualità, se proprio di questo si voleva trattare in classe, come sobriamente toccò anche a me quasi 40 anni fa con un entusiasta e assai profondo professore, leggendo e studiando di Saffo sarebbe stato così disdicevole e "vecchio"? O affrontarla attraverso la grandezza e la sofferenza dell'altissima poesia di García Lorca? Chi è, insomma, autorizzato ad assestare dalla cattedra "sganassoni di parole" che non tutti (fortunatamente) accettano? Vengo infine a lei, signor Santarelli, e alla sua formale protesta. Posso solo confermarle che certi striscioni e slogan del suo gruppo politico sulle persone omosessuali li ho trovati e li trovo indecenti. E questo anche e soprattutto per i grandi valori ai quali si dichiara di voler fare riferimento (famiglia, vita…). Princìpi che sono sempre radicati – e tanto più per chi si considera cristiano e cattolico – in una luminosa e accogliente concezione della persona umana qualunque condizione essa viva. Considero, tanto per esser chiaro, certe parole d'ordine sinistramente irridenti di Forza Nuova solo un altro modo per assestare "sganassoni di parole". Inaccettabili. E mi creda è davvero inutile – proprio come quegli altri – provare a nobilitarli.