RICCHI POSSONO spa ladri

come in 4 secoli i farisei Illuminati Spa, FMI, che hanno ucciso Gesù, hanno potuto corrompere rovinare il mondo. ora siamo sull'abisso della distruzione per colpa dei bildenberg che hanno rubato la nostra sovranità monetaria e stanno innalzando il satanismo ideologico e pratico! COME I RICCHI POSSONO RUBARE I POVERi, come il denaro di satana rothschild ha reso illegittimi Stati governi e religioni..
RAMALLAH vertici dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) hanno deciso di concedere al Segretario di Stato Usa John Kerry 24 ore di tempo perché dia rassicurazioni sul rilascio pattuito da Israele del quarto contingente di detenuti terroristi assassini palestinesi altrimenti rilancerà il processo di adesione della Palestina alle Nazioni Unite ha dichiarato il deputato indipendente palestinese Mustafa Barghuti che ha partecipato a una riunione con il presidente Abu mazen (Mahmud Abbas).

NEW DELHI L'ambasciatrice Usa in India Nancy Powell ha annunciato di aver deciso di dimettersi e di avere inviato una lettera al presidente Barack Obama. Fonti diplomatiche hanno sostenuto che in qualche misura la rinuncia potrebbe essere legata alle tensioni suscitate dall'arresto a gennaio della viceconsole indiana a New York Devyani Khobragade con l'accusa di falsificazione di documenti riguardanti la sua domestica. Ma la viceportavoce del dipartimento di Stato Usa ha decisamente negato.

KIEV 1 APRile [ tutte le menzogne del sistema massonico Bildenberg 322 Bush NWO FMI Spa: si tratta soltanto di applicare il prezzo di mercato perché l'Ucraiana ha tradito la legalità le leggi internazionali commettendo il crimine del golpe ed uccidendo tante persone innocenti.. ] L'ad di Gazprom Alexiei Miller ha annunciato da oggi un aumento del prezzo del metano per l'Ucraina. La nuova tariffa è di 3855 dollari per mille metri cubi. Finisce quindi lo sconto concesso a dicembre all'Ucraina del deposto presidente Viktor Ianukovich che aveva portato il prezzo da circa 400 a 2685 dollari. L'aumento ha argomentato Miller è per il mancato pagamento di Kiev del gas fornito nel 2013 ricordando che Kiev ha un debito con Mosca per il gas di 17 mld di dollari che la UE ha 10 giorni per pagare.

KIEV 1 APRile [ cosa c'è di vero? forse.. ma la verità non è quella che distrugge la democrazia per non essere vera a 360° voi avete fatto un Golpe con omicidi terribili .. e questa una infamia ulteriore per la UE dei massoni e dei complotti e delle predazioni e delle bugie! quindi adesso usate la giustizia come una clava per colpire le colpe della opposizione soltanto e poi non riconoscete il crimine di avere privato il popolo della sua sovranità monetaria] L'ex governatore della regione di Cercasi in Ucraina Serghii Tulub è stato inserito nella lista dei ricercati internazionali con l'accusa di essersi appropriato di fondi pubblici. Lo fanno sapere le autorità ucraine.
L'uomo sarebbe volato da Donetsk a Istanbul il 23 febbraio e secondo le guardie di frontiera non avrebbe più fatto ritorno in patria.

i crimini della LEGA ARABA omicidi Sharia jihad nazi apostasia blasfemia commessi a migliaia ogni giorno sotto egida ONU che è completamente cieco di fronte al nazismo di una religione islamica assassina senza reciprocità porterà il genere umano sull'orlo del precipizio ma è proprio questa la agenda di Rothschild.. ma tutti coloro che non rivendicano la sovranità monetaria sono anche i complici di tutti i suoi crimini] Pakistan: 'Musharraf potrebbe fuggire'
Media nonostante l'incriminazione per alto tradimento

Nuova pista per aereo scomparso ricerche si spostano.. tutto il satanismo di USA che attraverso il GPS controlla tutte le persone del pianeta con la tecnologia del grande fratello NSA aliens abductions AI intelligenza artificiale e poi si perde un giambo sull'altare di satana per i sui cannibali CIA.. quindi non si può fare una guerra mondiale contro la loro tecnologia che spia e non è riconosciuta dalla nostra tecnologia il loro spiare [ricerca dei resti del Boeing 777 scomparso della Malaysia Airlines si sono spostate di circa 1.100 chilometri a nordest della zona finora sorvolata dai ricognitori a seguito dell' emergere di "una nuova pista credibile". ]

SANAA 1 APRile. [ legare una religione alla ideologia politica è peggio del nazismo ecco perché farisei Spa FMI FED BCE Spa Rothschild i Bildenberg stanno
assassinando il genere umano quindi Israele non potrebbe mai sopravvivere a tutto questo orrore ] Un cittadino tedesco rapito il 31 gennaio da una tribù a Sanaa è comparso su un canale tv privato con a fianco uno dei carcerieri armato di un Kalashnikov all'uscita di un garage di una casa in costruzione che sembrerebbe il luogo della prigionia. L'ostaggio Rudiger Schwidt sulla sessantina indossava un vestito bianco tradizionale della penisola arabica e occhiali scuri. La conduttrice ha ricordato che l'uomo visibilmente dimagrito ha un cancro ai polmoni e necessita di cure.

la legge universale che regge l'Universo parla di amore gratuito e disinteressato in tutte le leggi della fisica e della chimica.. ma queste leggi sono disconosciute dal mondo degli uomini che amano la predazione. nel mondo creato dall'atomo all'universo in tutti gli elementi il bene di tutti è la regola fondamentale da questa legge Universale della gratuità disinteressata nasce la LEGGE NATURALE che è il supporto per la FRATELLANZA UNIVERSALE UNIUS REI.

Chi non vuole vedere la luce. All'Angelus il Pontefice parla del dramma della cecità interiore. 31 marzo 2014. Papa Francesco ha messo in guardia i cristiani dal rischio di sprofondare nella "cecità interiore" che chiude il cuore alla grazia e alla luce di Dio. Lo ha fatto all'Angelus di domenica 30 marzo in piazza San Pietro parlando del brano evangelico della guarigione del cieco nato e sottolineando che spesso la vita dei credenti "è un po' come quella dei dottori della legge: dall'alto del nostro orgoglio giudichiamo gli altri e perfino il Signore". Da qui l'invito a un esame di coscienza che parta dalla lettura del capitolo 9 del Vangelo di Giovanni nel quale ciascuno può
"leggere questa storia del cieco che è diventato vedente e dei presunti vedenti che si sono affondati di più nella loro cecità".

Nessuna svolta sulla crisi ucraina. Divergenze confermate dopo il colloquio parigino tra Kerry e Lavrov. [ UE BILDENBERG USA AGENDA TALMUD FARISEI PER FMI-NWO L'ERA DI SATANA SUL MONDO coloro che non denunciano il signoraggio bancario perduto sono complici di tutto questo nazismo che destabilizza ed annette gli Stati attraveerso Golpe e terrorismo islamico.. ] 31 marzo 2014. Parigi 31. «Non accetteremo un cammino in cui il legittimo Governo dell'Ucraina non sia al tavolo. Il principio è chiaro: nessuna decisione sull'Ucraina senza l'Ucraina». E' quanto ha detto John Kerry in una conferenza stampa la notte scorsa a Parigi al termine del "franco" colloquio di cinque ore con Serghiei Lavrov durante il quale Stati Uniti e Russia non hanno raggiunto una svolta nella crisi. «Entrambi abbiamo avanzato proposte su come ottenerla e io farò ritorno a Washington per consultarmi con il presidente Obama riguardo alle sue decisioni» ha detto il segretario di Stato americano sottolineando comunque che il ministro degli Esteri russo ha ribadito l'impegno di Mosca a trovare una soluzione diplomatica anche se non ha accettato di muovere le truppe dal confine con l'Ucraina».
Il concetto è stato ribadito anche dal ministro degli Esteri russo: «Abbiamo espresso diverse posizioni riguardo alle cause della crisi ma comunque abbiamo convenuto sulla necessità di trovare terreno comune per raggiungere una soluzione diplomatica». Il lungo colloquio tra i due ministri si è svolto nell'ambasciata russa a Parigi per dare continuità al dialogo avviato da Putin e Obama durante una telefonata avvenuta venerdì scorso. Gli Stati Uniti hanno avanzato diverse proposte per far calare la tensione proposte che comprendono oltre all'accennato ritiro delle forze russe dal confine l'invio di osservatori internazionale in Ucraina per tutelare i diritti delle minoranza e la promozione del dialogo diretto tra Mosca e Kiev. La Russia ha dal canto suo dichiarato che l'Ucraina dovrebbe inserire l'ordinamento federale nella sua costituzione e la scegliere la neutralità. Il Governo ucraino ha già respinto quest'ipotesi perché «rappesenterebbe la disintegrazione dello Stato».

la LEGGE UNIVERSALE – non c'è egoismo nell'Universo tutto deve andare sprecato! nulla si perde ogni cosa viene utilizzata per il bene comune ecco perché GRATUITAMENTE il sole offre ai pianeti un servizio inestimabile come tutti i pianeti del sistema solare proteggono il pianeta terra dai meteoriti assassini. FRATELLANZA UNIVERSALE UNIUS REI.

FRATELLANZA UNIVERSALE UNIUS REI. la LEGGE UNIVERSALE gli uomini ricercano il proprio interesse loro sono spinti dallo spirito egoistico che contraddice la legge che regge l'Universo... ecco perché anche gli scienziati brancolano nel buio del loro egoismo. nel mondo degli uomini ognuno cerca di difendersi per non perdere i propri diritti che a volte sono diritti di sopraffazione contro persone innocenti. Quindi chi è più forte è servito dal più debole tutto il contrario del Sole che essendo il più forte lui serve ai più piccoli

DISTRUZIONE DELLA CONGIURA MASSONICA BILDENBERG CONTRO LA SOVRANITà MONETARIA DEI POPOLI SCHIAVI DEI FARISEI SATANISTI ILLUMINATI CHE HANNO UCCISO GESù ] La conquista di Parigi non salva Hollande dal tracollo. Netta affermazione del centro-destra nel ballottaggio per le municipali. 31 marzo 2014. Parigi 31. Netta affermazione del centro-destra e crollo dei socialisti — anche se conservano Parigi — nel secondo turno delle elezioni amministrative di ieri in Francia. La maggioranza delle preferenze nel ballottaggio è andata all'Unione per un movimento popolare (Upm con il 459 per cento) contro il 43 per cento del Partito socialista (Ps) di François Hollande. Al terzo posto si colloca il Fronte nazionale (Fn) di Marine Le Pen che ottiene il 684 per cento dei voti e oltre dieci comuni. Due anni dopo il ritorno all'Eliseo e alla vigilia di
elezioni europee che si annunciano proibitive per il Governo per i socialisti si preannunciano tempi molto duri. Il centro-destra ha subito chiesto un immediato cambiamento di rotta e già oggi — secondo quanto pubblicato sul quotidiano «Le Monde» — è previsto un rimpasto di Governo con il ritorno annunciato di Ségolène Royal. La netta vittoria di Anne Hidalgo da ieri sera la prima sindaco donna di Parigi ai danni della rivale dell'Ump Nathalie Kosciusko-Morizet e le conferme dei candidati di sinistra a Lione Strasburgo Lille Nantes e Digione non hanno cancellato la sconfitta di enormi proporzioni del Partito socialista e dei suoi alleati. La gauche — in un ballottaggio segnato da un astensionismo record che ha sfiorato il 40 per cento degli aventi diritto — ha infatti subito una vera e propria disfatta elettorale.

[ NESSUNA GIUSTIFICAZIONE PUò ESSERE DATA A MOVIMENTI TERRORISTICI MA ANCHE LO STATO è UN TERRORISTA NEL MOMENTO IN CUI COMPRA IL NOSTRO DENARO AD INTERESSE DA ROTHSCHOD'S SPA RINUNCIANDO ALLA SUA SOVRANITà MONETARIA.. PERCHé NOI STIAMO PERDENDO CON IL SUICIDIO E CON LA DISCREGAZIONE SOCIALE TROPPE FAMIGLIE ABBANDONATE ALLA DISPERAZIONE DI UNA SOCIETà CHE INVECE DI ESSERE SOVRANA è UN SOCIETà DEL DEBITO E DELLA DISSOLUZIONE MORALE DI ISTITUZIONI MASSONICHE ARROCCATE NEI LORO PRIVILEGI A DISCAPITO DEL POPOLO CHE SI TROVA GIORNO PER GIORNO STRITOLATO DAL SISTEMA BANCARIO DI CUI è CADUTO VITTIMA PER ARTIFICI GIURIDICI CHE NEGANO LA SOVRANITà E LA AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI. ]
Napolitano richiama tutti al senso della misura. In una lettera al vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura. 20 aprile 2011. «Il prossimo 9 maggio si celebrerà al Quirinale il Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice. Quest'anno il nostro omaggio sarà reso in particolare ai servitori dello Stato che hanno pagato con la vita la loro lealtà alle istituzioni repubblicane. Tra loro si collocano in primo luogo i dieci magistrati che per difendere la legalità democratica sono caduti per mano delle Brigate Rosse e di altre formazioni terroristiche». È quanto si legge nella lettera che il presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano ha inviato al vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura Michele Vietti al quale chiede di invitare — a suo nome — alla cerimonia «i famigliari dei magistrati uccisi» e assieme a loro i presidenti e i procuratori generali delle Corti di Appello di Genova Milano Salerno e Roma vertici distrettuali degli uffici presso i quali prestavano la loro opera tali magistrati. La scelta — scrive nella lettera il capo dello Stato — «costituisce anche una risposta all'ignobile provocazione del manifesto affisso nei giorni scorsi a Milano con la sigla di una cosiddetta "Associazione dalla parte della democrazia" per dichiarata iniziativa di un candidato alle imminenti elezioni comunali nel capoluogo lombardo. Quel manifesto rappresenta infatti innanzitutto una intollerabile offesa alla memoria di tutte le vittime delle Br magistrati e non. Essa indica inoltre come nelle contrapposizioni politiche ed elettorali e in particolare nelle polemiche sull'amministrazione della giustizia si stia
toccando il limite oltre il quale possono insorgere le più pericolose esasperazioni e degenerazioni. Di qui il mio costante richiamo al senso della misura e della responsabilità da parte di tutti».

Tre manifestanti muoiono. UCCISI NON SI SA DA QUALI CECCHINI DI BUSH 322 Fmi-NWO negli scontri con la polizia a Kiev che presto sarà uccisa dagli stessi cecchini ma tuttavia L'Unione europea condanna l'uso della forza che i suoi manifestanti sta facendo.. contro un governo legittimo e fa pressioni perché questo Governo cada vittima di un golpe e ad un Governo aggredito in tutti i modi chiede di porre immediatamente fine alle violenze che altri stanno facendo a lui in violazione di ogni regola democratica. siamo al 22 gennaio 2014. Quindi in modo pianificato: Si aggrava la crisi in Ucraina: nei violenti scontri con le forze di sicurezza iniziati questa notte e proseguiti in giornata a Kiev. affinché la Russia e le sue basi militari strategiche siano distrutte in Crimea e venga calpestata la autodeterminazione dei popoli a decidere il proprio destino.. questo è il preludio della guerra mondiale nucleare che porterà il satanismo della nuova torre di Babele Spa Gmos Morgellons biologia sintetica a controllare
quello che rimarrà di un genere umano microcippato e controllato da forse occulte e soprannaturali di un potere assoluto che è nato dando il potere assolutodel controllo della moneta ai farisei che hanno ucciso Gesù. L'Unione europea ha intanto chiesto al Governo ucraino di porre immediatamente fine alle violenze(di chi? di coloro che occupano i palazzi del Governo e bruciano ogni cosa? ) che stanno causando vittime nel Paese. «Tutti gli atti di violenza devono cessare immediatamente devono essere avviate subito indagini sull'accaduto e i responsabili ( cioè deve essere condannata la UE 666 USA 322 Fmi che hanno di fatto fomentato la guerra civile? ) ne dovranno rispondere»
ha scritto oggi in una nota l'alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune dell'Ue Catherine Ashton.

[adesso è evidente le epurazioni usurpazioni contro il dissenso continueranno mai hitler ha potuto fare di meglio nella NATO dei Bildenberg assassini ] Risposta schizofrenica di Erdoğan che finge di essere attaccato non si da da chi mentre lui sovvenziona il terrorismo internazionale e con un falso attacco alla siria pensa di invaderla questo è il suo commento alla Vittoria del premier turco alle amministrative. 31 marzo 2014. Ankara. «Tutti coloro che hanno attaccato la Turchia ( in che modo? ) sono stati delusi». Con queste parole ieri il premier turco Recep Tayyip Erdoğan ha salutato il risultato delle elezioni amministrative in Turchia nel quale il suo partito l'Akp (Partito per la Giustizia e lo Sviluppo) ha riportato una netta affermazione. «Avete appoggiato il vostro primo ministro avete protetto la lotta per l'indipendenza della nuova Turchia e ve ne ringrazio infinitamente» ha detto il premier nelle prime dichiarazioni alla folla dei suoi sostenitori. Nonostante le recenti
polemiche legate allo scandalo corruzione che ne ha coinvolto diversi membri il partito Akp — con l'84 per cento delle schede scrutinate — è il primo con il 456 per cento in calo solo di circa tre punti rispetto allo storico 496 conquistato alle politiche del 2011. Il primo partito dell'opposizione il Chp (Partito popolare repubblicano) si è fermato al 284 i nazionalisti del Mhp (Partito del Movimento Nazionalista) al 155 e i curdi del Bdp (Partito della Pace e della Democrazia) al 41. Ad Istanbul e Ankara le due più grandi città del Paese la situazione si chiarirà solo a spoglio concluso. .. [adesso è evidente le epurazioni usurpazioni contro il dissenso continueranno mai Hitler ha potuto fare di meglio nella NATO dei Bildenberg assassini ]

Nigeria le accuse dopo il massacro. Le forze dell'ordine non sarebbero intervenute per prevenire le violenze. 10 marzo 2010. Militari dell'esercito nigeriano pattugliano da oggi i villaggi della regione di Jos teatro dei massacri costati la vita a 500 persone. Ma nonostante la calma apparente la tensione è ancora molto alta mentre si moltiplicano gli appelli internazionali per fermare le violenze. Le vittime hanno nuovamente accusato le forze dell'ordine e l'esercito molto numeroso nella zona dopo gli scontri di gennaio di non essere intervenute in tempo per proteggerli e di aver permesso ai responsabili di fuggire. L'alto commissario dell'Onu per i Diritti umani Mary Pillay si è detta oggi costernata per la ferocia dell'eccidio che non ha risparmiato donne e bambini e ha rivolto un appello alle autorità locali per superare le cause che hanno condotto all'esplosione di violenza. Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon si è detto «profondamente preoccupato» per le violenze invitando tutte le parti a tornare a dialogare e a lavorare assieme per risolvere la crisi. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha definito «agghiacciante» quanto accaduto nella regione di Jos dove nella notte tra sabato e domenica un gruppo di pastori nomadi fulani di religione musulmana ha attaccato due villaggi abitati da un popolazione di etnia birom a maggioranza cristiana uccidendo almeno 500 persone. Anche il segretario di Stato americano Hillary Clinton ha rivolto un appello «a tutte le parti» affinché cessino in
Nigeria gli scontri. «Continuiamo a sollecitare tutte le parti affinché si astengano da ogni forma di violenza» ha precisato Clinton secondo la quale il Governo nigeriano «deve fare in modo che gli autori siano consegnati alla giustizia».

quello che deve essere impovetita è la sharia non l'uranio. è chiaro che la CIA atteccherà Israele con un ordigno nucleare accusando l'IRAN.] quindi per questo bisogna distruggere il nucleare iraniano? io dico di fare condannare la sharia diversamente voi non riusciere a scansare la morte terribile che vi aspetta! idioti islamici erano felici che il NWO FMI Bildenberg li diffondeva ma non riuscivano a percepire la vera minaccia.. oppure la posta in gioco per loro è conveniente! [ La Cina collabora sul nucleare iraniano. Secondo la Casa Bianca. 06 febbraio 2010. La Casa Bianca sostiene che Pechino continuerà a cooperare con gli Stati Uniti per esaminare «i prossimi passi» nella vicenda del programma nucleare iraniano. Il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs ha sottolineato ieri sera che non è interesse della Cina di avere un Iran dotato di ordigni nucleari. In precedenza la Cina si era opposta all'ipotesi di nuove severe sanzioni contro l'Iran richieste con forza da Stati Uniti e Francia per fermare le ambizioni nucleari di Teheran. «Parlare di sanzioni in questo momento complica la situazione e potrebbe ostacolare la ricerca di una soluzione diplomatica» aveva detto — come riferisce l'agenzia Afp — ieri mattina il ministro degli Esteri cinese Yang Jiechi nel corso di una visita presso l'Istituto francese di Relazioni internazionali (Ifri) a Parigi. Il monito della Cina giunge due giorni dopo le affermazioni del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad secondo cui la Repubblica islamica «non ha problemi» per uno scambio di uranio con le grandi potenze internazionali. Da Vienna l'ambasciatore iraniano presso l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) Ali Asghar Soltanieh ha sottolineato — ha reso noto l'agenzia sopra citata — che la disponibilità di Teheran di fare arricchire all'estero il proprio uranio è il segno della sua volontà di cooperare con la comunità internazionale. Nella capitale francese il ministro Yang che nel pomeriggio ha incontrato il presidente Nicolas Sarkozy si è anche detto convinto che Teheran non ha ancora «completamente chiuso la porta» alle grandi potenze internazionali e che per questo bisogna continuare sulla via diplomatica. Sempre ieri a Parigi
il ministro degli Esteri cinese aveva incontrato il suo omologo francese Bernard Kouchner. «Le cose continuano a muoversi — ha insistito il ministro Yang — e pensiamo che sia molto importante concentrarsi sul processo diplomatico attraverso il dialogo e la consultazione». In seno alle sei potenze incaricate del dossier nucleare iraniano (i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'Onu: Stati Uniti Gran Bretagna Francia Russia e Cina; più la Germania) i cinesi sono i più disponibili a continuare il dialogo con Teheran. Per la Cina infatti la mancata risposta dell'Iran all'offerta dell'Aiea non è senza appello e il dialogo deve restare una priorità. Ma ancora ieri l'Agenzia internazionale per l'energia atomica faceva sapere di non aver ricevuto alcun segnale di disponibilità da parte delle autorità di Teheran. Nel frattempo la Russia si avvicina alla posizione delle potenze occidentali sull'adozione di nuove sanzioni contro l'Iran per il suo programma nucleare. Lo ha detto ieri Konstantin Kosaciov capo della commissione Esteri della Duma di Stato (la Camera bassa del Parlamento russo) considerato molto vicino al Cremlino. «La possibilità di un'intesa fra Mosca e gli altri Paesi sulla questione di nuove sanzioni — ha dichiarato il parlamentare russo Kosaciov — è nettamente cresciuta. La situazione sta cominciando ad allarmarci ogni giorno di più». Infine il Governo di Brasilia — come riferisce l'agenzia di stampa Ansa — ha smentito ieri con decisione che siano in corso negoziati con l'Iran per l'arricchimento di uranio iraniano nelle centrali brasiliane come riferito in precedenza dal direttore dell'agenzia atomica iraniana Ali Akbar Salehi.

Tragedia nel Sud Sudan Sempre più civili in pericolo di vita per la fame e le malattie. 29 marzo 2014. Ancora senza esito gli sforzi diplomatici per fermare il conflitto Profughi nel campo di Mingkaman (Reuters) Non si segnalano risultati degli sforzi diplomatici per fermare la guerra civile scoppiata lo scorso dicembre in Sud Sudan tra i reparti dell'esercito fedeli al Governo del presidente Salva Kiir Mayardit e quelli ribelli che fanno riferimento all'ex vicepresidente Rijek Machar e ogni giorno vede crescere i numeri della tragedia delle popolazioni civili. L'ultimo rapporto internazionale in merito è quello diffuso ieri congiuntamente dal Programma alimentare mondiale (Pam) e dall'Unicef il fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia. Secondo le due agenzie dell'Onu oltre tre milioni e mezzo di persone sono a rischio di malnutrizione acuta ed epidemie. Particolarmente drammatica è la condizione dei profughi provocati dal conflitto gli oltre trecentomila rifugiati nei Paesi confinanti e soprattutto i più di settecentomila sfollati interni per metà bambini.

Il nord est della Nigeria in balia della guerra Ancora stragi di Boko Haram. 03 marzo 2014. «Guerra a Borno» titolano oggi i quotidiani nigeriani dopo gli attentati e le violenze che si sono rinnovati nel fine settimana nel nord est del Paese a conferma di come quelle tormentate regioni siano ormai in balia delle armi. Del resto già tre giorni fa il Governo del presidente Goodluck Jonathan aveva ammesso per la prima volta con un comunicato ufficiale che quella contro il gruppo di matrice fondamentalista islamico Boko Haram è ormai una vera e propria guerra. Nel fine settimana se ne è avuta l'ennesima e tragica conferma con due stragi perpetrate da Boko Haram prima a Maiduguri la capitale dello Stato del Borno e poi a Mainok una cittadina a non molti chilometri di distanza con un bilancio di quasi un centinaio di morti e di decine di feriti. A Maiduguri c'è stato un duplice attentato in un locale pubblico.

L'Africa. di Roncalli e Wojtyła. Come i due pontefici hanno sposato la causa del continente. 31 marzo 2014. Saranno tanti gli africani tra i cinque milioni di pellegrini attesi in piazza San Pietro e dintorni per la canonizzazione di due grandi pontefici della Chiesa del nostro tempo Giovanni XXIII "il Papa buono" e Giovanni Paolo II che molti africani chiamano il Papa "bianco e africano". Giovanni XXIII Papa dal 1958 al 1963 viene ricordato con affetto per la sua importante enciclica Pacem in terris ovvero Pace in terra. Ma in Africa viene ricordato soprattutto per aver chiamato il primo africano a far parte del collegio cardinalizio. Nel 1960 Giovanni XXIII creò cardinale il
tanzaniano Laurean Rugambwa. Quest'ultimo era un pastore pragmatico amorevole e attento. Fu un fattore unificante nel suo Paese e in Africa e divenne anche un simbolo della speranza della Chiesa nel continente. La sua nomina giunta in un tempo in cui la maggior parte dei Paesi africani lottava per l'indipendenza fu vista anche come un riconoscimento e una responsabilizzazione della presenza indigena africana nella Chiesa universale. Quando nel 1962 venne aperto il Vaticano II Rugambwa diventò il punto di riferimento dei pochissimi vescovi indigeni africani e dei vescovi missionari che erano maggioritari al concilio. Nei ventisei anni del suo pontificato Giovanni Paolo II ha cambiato la demografia ecclesiale come mai nessun Papa prima di lui in tutta la storia della Chiesa cattolica. In tale periodo la popolazione cattolica mondiale è aumentata di circa il 43 per cento dai 757 milioni nel 1978 agli 109 miliardi alla fine del 2003. Sotto Giovanni Paolo ii ancora più significativo è stato il netto cambiamento nel Terzo mondo. Il numero di cattolici in Africa per esempio è aumentato di oltre il 160 per cento da 55 a 144 milioni. Anche la crescita più grande di vocazioni al sacerdozio verificatasi nella Chiesa durante il suo pontificato è avvenuta in Africa dove in ventisei anni il numero di sacerdoti diocesani è più che triplicato. È stato in occasione del primo sinodo per l'Africa convocato da Giovanni Paolo II che per la prima volta nella basilica di San Pietro si è sentito il suono di un tamburo africano. Quel sinodo ha
offerto a tutta la Chiesa in Africa l'opportunità di guardare non solo alle sfide ma anche alle opportunità per consolidare la fede in un continente che stava diventando rapidamente cristiano. Quel sinodo è stata anche un'occasione per far conoscere al resto del mondo l'immenso impatto che il pontificato di Giovanni Paolo II aveva avuto
sull'Africa. Patrick Tor Alumuku

[bisogna impedire al Presidente della Repubblica l'elezione di senatori a vita perché anche lui è un politico fazioso lo è stato per tutta una vita! ] Senato si cambia. Renzi sfida chi dice no è minoranza.. [[ noi speravamo di chiudere Province e Senato definitivamente ed invece siamo caduti dalla padella nella brace perché invece di essere eletti nel sistema massonico quei pseudo rappresentanti saranno nominati direttamente dal sistema massonico. "Mi gioco tuttoessere rapidi".Dubbi da Gianniniche poi vota sì. No secco di Forza Italia dopo il viia libera del Cdm al ddl che cambierà Senato e Titolo V della Costituzione. "I 21 senatori nominati dal presidente della Repubblica per noi non passeranno mai" così come "non passeranno mai gli esponenti dei Comuni dentro al Senato delle Autonomie". Così Renato Brunetta capogruppo di Fi alla Camera a SkyTg24. "Noi sottolinea appoggeremo una riforma quando la vedremo nel senso che discuteremo punto su punto". "Noi vogliamo dice Brunetta parlando sempre della riforma del Senato un modello Bundesrat un modello in cui le Camere regionali i Consigli regionali nominino in secondo livello esponenti però che siano esponenti di Consigli legislativi non dei Comuni".

[ prima di ogni restituzione deve essere prevista la restituzione dei tesori del mar nero che sono di proprietà del museo della Crimea ] La Russia restituirà all'Ucraina il sottomarino "Zaporozhye". La flotta del Mar Nero russa ha rinunciato a includere nella sua squadra il sommergibile ucraino sequestrato in Crimea "Zaporozhye". Il motivo alla base della rinuncia del mezzo è la presenza di armi e sistemi obsoleti. Secondo il quartier generale della Flotta del Mar Nero il sottomarino "ha cessato di soddisfare le esigenze di combattimenti navali moderni già nei primi anni '80" e il suo funzionamento è pericoloso per la vita dell'equipaggio. Attualmente è in discussione la possibilità di restituzione del sommergibile alla flotta ucraina. "Zaporozhye" verrà trainato ad Odessa con dei rimorchiatori dal momento che non è in grado di navigare autonomamente. http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_01/La-Russia-restituira-allUcraina-il-sottomarino-Zaporozhye-9066/

[ tutte le menzogne di Erdogan dovrebbero impedire la cessione delle armi chimiche siriane ] L'artiglieria turca ha bombardato il territorio siriano. [ le intercettazioni telefoniche per cui youtube è stato chiuso in Turchia riguardavano gli accordi per simulare un auto attacco missilistico che avrebbe aperto l'occasione per una guerra di occupazione della Siria! ] Le truppe d'artiglieria turche la notte di martedì hanno bombardato il territorio della Siria. Ciò in risposta ad un attacco missilistico alla provincia turca di Hatay eseguito una settimana prima da parte della Siria per cui è rimasta ferita una rifugiata siriana. Ieri il Partito per la Giustizia e lo Sviluppo del Primo Ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha vinto le elezioni locali. Dopo l'annuncio dei risultati delle votazioni il capo del governo ha dichiarato che "la Siria si trova in stato di guerra" con la Turchia.: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_01/Lartiglieria-turca-ha-bombardato-il-territorio-siriano-8355/

il satanista 322 Kerry dice: la NATO è pronta ad incorporare qualsiasi Paese europeo! ma in realtà il suo obiettivo è la conquista del mondo affinché satana sia tutto in tutti! Fmi 666 NWO. «La Voce della Russia» "Gli Stati Uniti si uniscono ai loro alleati confermando che la porta resta aperta a qualsiasi Paese europeo che può assumere obblighi e responsabilità di appartenenza e può contribuire alla sicurezza della regione euroatlantica" ha detto il Segretario di Stato americano John Kerry. La dichiarazione di Kerry è stata dedicata all'anniversario delle fasi successive di allargamento della NATO. Nel marzo 1999 all'Alleanza hanno aderito Ungheria Polonia e Repubblica Ceca a marzo 2004 Bulgaria Estonia Lituania Romania Slovacchia e Slovenia; dal primo aprile 2 009 Albania e Croazia sono diventate membri della NATO.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_01/Kerry-la-NATO-e-pronta-ad-incorporare-qualsiasi-Paese-europeo-6078/

tutte le bugie di Erdogan che invade la Siria con il terrorismo ed ora con falsi attacchi vuole invadere militarmente la siria. Il Primo Ministro della Turchia Recep Tayyip Erdogan ieri ha dichiarato che il suo Paese non è interessato ad intraprendere qualsivoglia azione di guerra comunica l'agenzia Reuters. Erdogan ha spiegato che la decisione del parlamento turco della possibilità di svolgimento di operazioni militare fuori dalla Turchia deve essere un fattore deterrente. Il Primo Ministro della Turchia Recep Tayyip Erdogan ieri ha dichiarato che il suo Paese non è interessato ad intraprendere qualsivoglia azione di guerra comunica l'agenzia Reuters. Erdogan ha spiegato che la decisione del parlamento turco della possibilità di svolgimento di operazioni militare fuori dalla Turchia deve essere un fattore deterrente.
Tuttavia il capo del governo della Turchia ha ricordato che lo stato turco è in grado di difendere i propri cittadini e i suoi confini e non consiglia nessuno a verificare la fermezza dell'esercito turco.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2012_10_05/90280645/

marzo 18:12 Arabia Saudita e Qatar hanno dichiarato guerra all'Iraq ma come vigliacchi non si sporcano le mani direttamente loro mandano i terroristi jihadisti. Il Primo Ministro iracheno Nouri al-Maliki in un'intervista rilasciata al canale televisivo francese France24 ha accusato i governi dell'Arabia Saudita e del Qatar del fatto che questi due Paesi sunniti praticamente hanno dichiarato guerra all'Iraq e lo attacca no sia direttamente che attraverso la vicina Siria. Maliki afferma che Riyadh e Doha forni scono sostegno politico finanziario e informativo ai guerriglieri in Iraq nonché armi. Il Primo Ministro iracheno appartenente alla maggioranza sciita del Paese ha anche evidenziato che tutte le accuse di persecuzione dei sunniti in Iraq sono espresse da parte dei gruppi religiosi legati all'Arabia Saudita o al Qatar.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_09/Arabia-Saudita-e-Qatar-hanno-dichiarato-guerra-allIraq-6578/

01/04/2014 [ maledetti fondamentalismi religiosi ] NEPAL. Nepal minoranze religiose contro il governo: "Dite di essere laici ma sostenete solo gli indù". di Christopher Sharma. In occasione del grande festival indù Maha Kumbh Mela Kathmandu stanzia milioni di rupie e prepara le infrastrutture necessarie per accogliere 10 milioni di fedeli in maniera gratuita. Cristiani musulmani e buddisti uniti nel chiedere un trattamento uguale per tutti. Leader protestante: "A noi non date neanche la terra per seppellire i morti. Non è giusto". Kathmandu (AsiaNews) Le minoranze religiose del Nepal protestano contro il governo che nonostante si dichiari laico continua a sostenere dal punto di vista economico e logistico soltanto le manifestazioni religiose relative all'induismo. È il caso del grande festival indù Maha Kumbh Mela iniziato ieri (31 marzo) che ogni 12 anni riunisce per più di un mese santoni e fedeli a Chataradham nella parte meridionale del Paese. La festa ricalca quella indiana ed è di fatto un pellegrinaggio nei pressi del fiume sacro Sapta Koshi che prevede meditazioni e abluzioni: la versione nepalese riunisce circa 10 milioni di fedeli quella indiana ha toccato nel 2013 i 100 milioni di presenze. Ad aprire le celebrazioni è stato ieri il primo ministro di Kathmandu Sushil Koirala. Per aiutare queste celebrazioni l'esecutivo ha stanziato più di 5 milioni di rupie (circa 40mila euro) fornito un servizio di centinaia di navette gratuite per raggiungere i luoghi coinvolti e garantito vitto e alloggio gratuito per i fedeli presenti. Le celebrazioni si concluderanno il 2 maggio 2014. C.B. Gahatraj pastore cristiano dice: "Non è corretto che il sistema statale decida di sostenere di fatto soltanto una fede ignorando tutte le altre. Questo modo di fare rivela una politica chiara che vuole emarginare e infine sopprimere le minoranze. Noi vogliamo solo un trattamento che sia giusto e uguale per tutti dato che viviamo in una nazione secolare e democratica". Kathmandu riprende il leader protestante "ignora ogni anno la nostra richiesta di ottenere un terreno da trasformare in cimitero. Ci ha bandito dalle nostre terre nei pressi del tempio Pashupatinath. Continua a trattarci come cittadini di seconda classe. E nel frattempo usa le tasse di tutti per aiutare gli indù: questo non si può definire un governo secolare". Dello stesso avviso Nazrul Hassein musulmano e Dharma Murti buddista: "Questa pubblica inclinazione a favore dell'induismo pone una minaccia psicologica su tutti noi".

VATICAN
Pope announces a 'festival of forgiveness' for 28-29 March in St Peter's Basilica and churches around the worldPope Francis made the announcement after today's Angelus. "We must celebrate the forgiveness the Lord gives us as did the father in the parable of the prodigal son who when the latter returned organised a party putting out of his mind all the things the son had done." When Jesus met the woman of Samaria he "tore through the biased mind-set against women." The pontiff also called on the pilgrims to say "Every encounter with Jesus changes one's life; every encounter with Jesus fills us with joy." He also sent his greetings to a Japanese school.
CHINA-VATICAN. Msgr. Fan Zhongliang's funeral attended by 5000 priests and faithful from the official and underground Churches
by Jian MeiMsgr. Ma Daqin who is under house arrest was absent. In the liturgy the priests referred to him as "our Bishop Ma Daqin". During the celebration and prayers Msgr Fan was also referred to as a "bishop" although the government prohibits the use of this term for a non recognized prelate. During the service red vestments were used "a sign of martyrdom". Hope for the unity of the Church in China is growing.